L'Operazione

Quello che segue è frutto di esperienza personale e di commenti raccolti a caldo da altri pazienti che subivano lo stesso intervento il giorno stesso.
L'operazione viene definita dagli esperti come una operazione semplice. Io non mi spingo a tal punto, specie se non avete mai subito operazioni credo sia arduo associare l'aggettivo semplice ad una operazione chirurgica in una zona tanto delicata quanto importante del nostro corpo.
Mi aveva confortato il fatto che in genere si fa in Day Hospital, cioè ti operano e ti mandano via il giorno stesso. In realtà non è sempre così , alcuni ospedali ti trattengono un paio di giorni.. non scommetterei sulla reale necessità medica del ricovero... ma qui entrano in gioco valutazioni di tipo economico su cui non voglio dilungarmi.
Superata la difficile fase dell'attesa, superate le pesanti ore precedenti l'operazione, si arriva dunque di fronte al chirurgo. Prima della operazione probabilmente vi avranno dato una pomata anestetica, è assolutamente indolore ...il vero anestetico ve lo faranno con siringa, possiamo paragonarla all'iniezione del dentista, con la differenza che questo anestetico ha una durata maggiore. La domanda che vi sta frullando in testa è MA QUANTO MALE FARA'? in realtà sentirete un dolorino acuto per un secondo ogni volta che vi punge , sono diverse punturine ma secondo me meno fastidiose di quelle del dentista. Direi che il "dolore" che sentirete sarà in gran parte frutto delle vostre aspettative, se iniziate a temere sin da ora il momento dell'iniezione allora amplificherete qualsiasi sensazione, andate tranquilli e sarà tutto più semplice.
Qui entrano in gioco anche altri fattori, ad esempio la bravura del medico e dell'infermiera a rendere serena l'atmosfera, durante la mia operazione c'era un cd che suonava e si è parlato e scherzato per stemperare la tensione (la mia tensione...perchè ovviamente ero l'unico ad essere teso).
C'è una cosa che però vi renderà felici, il fastidio dell'iniezione per me è stato il primo ed unico che sentito, fatto quello potevo anche dimenticarmi di esser lì.
Dopo alcuni minuti inizia l'operazione vera e propria e non mi  accorgevo neanche di cosa stavano facendo. Nel mio caso se volevo potevo anche guardare mentre operavano ma ho preferito guardare il soffitto, altri pazienti mi raccontavano che loro avevano osservato buona parte della propria operazione ...spesso viene messo un telo per impedire al paziente di vedere, non so se dipende da caso  a caso anche in base alla volontà del paziente.
La durata dell'operazione è piuttosto lunga... dal momento dell'iniezione a quando sono uscito è trascorsa quasi un ora di cui credo una mezzora di intervento. Se ci si rilassa , si ascolta la musica o ci si distrae il tempo passa velocemente..se invece rimanete in tensione tutto il tempo, pur essendo assolutamente indolore diventa stressante e non si vede l'ora di andare via.
L'intervento può esser fatto in ambulatorio o in sala chirurgica.