I giorni seguenti l'operazione

Anche qui voglio sfatare delle false leggende. In rete potreste leggere di tutto... forti dolori, punti che tirano spaventosamente, dolore quando si va in bagno e così via.
Io invece vi dico: DIPENDE.
Nel mio caso sono veramente rimasto sorpreso...non ho preso nessun antidolorifico, non ho praticamente mai sentito dolore, il giorno dell'operazione ho iniziato a sentire un pò di sensibilità quando passava l'effetto dell'anestetico ma già verso sera non avevo alcun fastidio. Altri pazienti ricoverati avevano una sola paura... quella di andare in bagno ad urinare. E devo ammettere che ho visto persone affrontare coraggiosamente tutte le fasi precedenti ma lanciare maledizioni in lingue sconosciute quando andavano in bagno . Attenzione però , il dolore durava in ogni caso alcuni minuti dopo aver urinato e si trattava di bruciore... niente di insopportabile. Perchè ad alcuni capita e ad altri no? la conclusione cui siamo giunti noi pazienti è che dipenda dal tipo di fimosi, se avete una fimosi non serrata che si è verificata improvvisamente e siete intervenuti in tempi brevi non avrete alcun problema, se invece la fimosi era serrata e la pelle nell'arco di mesi ha fatto aderenza al glande allora probabilmente durante l'intervento subirete una irritazione del glande che poi vi causerà del bruciore quando urinate.
Sfatiamo anche il falso mito dei punti che strappano durante erezioni involontarie (ogni notte tutti noi uomini abbiamo erezioni anche senza accorgercene) magari vi sveglierete sentendo tirare qualcosa la sotto.. ma non proverete dolore... e non si strapperà niente, semplicemente lasciatelo in pace e lui lascerà in pace voi.
Dopo l'operazione vi verranno dati degli antibiotici, vi verrà spiegato come medicare la ferita (nel mio caso 3 volte al giorno con acqua borica).
Noterete un gonfiore che rimarrà per alcuni giorni, è normale dato che avete subito una operazione chirurgica.
Fondamentale legare i primi giorni il nostro amico con garze e cerotto in modo che stia sempre in alto, lasciandolo pendere in basso si gonfierebbe ulteriormente per via del flusso del sangue, tutte queste cose ve le dirà meglio il chirurgo quando vi fascerà al termine dell'operazione.
La ferita non perderà molto sangue... ne vedrete magari un poco sulla benda quando la sostituirete, ma veramente poca cosa.
Personalmente mi son preso una settimana di riposo, anche se non avrete dolore certo non potrete correre , dovrete evitare movimenti bruschi, la zona rimarrà sensibile per diversi giorni.
I punti cadranno da soli dopo 2 -3 settimane. Una volta caduti applicherete una pomata elasticizzante in base alle indicazioni del vostro chirurgo.
Tutto ciò che leggete nei miei post sono frutto di esperienza personale o di altri pazienti conosciuti di persona nel periodo dell'intervento, è possibile che il vostro intervento sia diverso, che le prescrizioni del vostro medico siano differenti, lo scopo di questo post è semplicemente quello di darvi una prima idea approssimativa di cosa possa comportare un intervento di circoncisione.

289 commenti:

1 – 200 di 289   Nuovi›   Più recenti»
danaidae ha detto...

ma il giorno dopo l'operazione è possibile guidare? Cioè, restando in ospedale la notte dell'operazione, il giorno dopo è possibile metersi in macchina alla guida?

Ale ha detto...

Il giorno dopo? il giorno stesso! puoi fare l'operazione e tornare a casa da solo. Non tutti gli ospedali ti fanno restare per la notte, anzi normalmente ti fanno andar via dopo alcune ore e puoi camminare con le tue gambe, io stavo meglio il giorno dell'operazione piuttosto che il giorno dopo perchè avevi ancora l'effetto dell'anestesia. comunque si, potrai guidare.

Nicola ha detto...

Hola!
Prima di tutto, non è affatto un mito che i punti tirino durante le erezioni involontarie: a me lo fanno eccome!
Per fortuna a parte questo non ho (quasi) mai sentito nessun altro tipo di dolore.
Quello che mi preoccupa invece è il gonfiore!
Subito sotto la cucitura si è gonfiato in una maniera IMPRESSIONANTE. Potrei pensare che è normale, ma perchè questo è successo soltanto alla parte destra del pene? (che ora è grande 6-7 volte quella sinistra, più del glande stesso :s) Qualche idea? A me sembra quasi pieno d'acqua..
Ah, mi si è gonfiato 2 giorni dopo l'intervento, e oggi è il terzo e non si sgonfia :p

DinamoMinsk ha detto...

Ciao Nicola! dai...sei solo al terzo giorno..tireranno un pochino (dipende dal tipo di operazione e da quanto son stretti i punti..ad alcuni tirano di piu' che ad altri). Riguardo al gonfiore la prima settimana puo' capitare che si gonfi...suppongo comunque che ti abbiano gia' fissato la visita di controllo così il chirurgo potra' esaminare la situazione.

Anonimo ha detto...

Volevo lasciare anche la mia esperienza. Operato per fimosi a 19 anni... annestesia fatta male operazione sentita quasi completamente dolori immensi per il primo mese, e dopo due mesi vengo a scoprire che non era stata eseguita correttamente lasciando delle ali laterali al pene. Mi sono dovuto ri operare una seconda volta e d ho scielto una clinica privata dove mi hanno operato senza farmi male ho sofferto molto poco e dopo una settimana ero già a posto, mentre la prima volta son davvero stati mesi durissimi senza dormire intere notti per le erezioni notturne, perennemente con il ghiaccio addosso. Comunque l'aspetto non e' dei migliori per colpa della prima operazione ma la funzionalita' e' perfetta, addirittura migliorata.

Quindi dipende da chi te le fa secondo me.

Anonimo ha detto...

ciao a tutti
fratelli circoncisi :-)
oggi è il mio ottavo giorno post-intervento. Premetto che l'intervento è stato veloce (30 min) e indolore ...a parte l'anestesia iniziale, il Post è stato abbastanza fastidioso. primi 3-4 giorni: dolore per ferita e per ipersensibilità; sanguinamenti leggeri fini al sesto giorno. di notte erezioni con sveglia alle 03, 04, 06 !!! La mattina fastidi nel camminare causa sfregamento, mentre abbastanza bene al pomeriggio. da oggiun po' meglio, la ferita è quasi ok mentre permane la sensibilita... vedremo i prox. giorni
saluti a tutti by stefano

Lors ha detto...

Ma a tutti voi hanno dato una pomata elasticizzante da mettere dopo che si toglievano i punti? Io mi sono operato 10 giorni fa......i punti non ne parlano di muoversi...ma non ha dato nessuna pomata....qualche nome? così almeno vado a prenderla in farmacia....

Superman ha detto...

Ciao a tutti,
Mi chiamo Roberto, ho quasi 37 anni. Vivo in un terribile stato di frustrazione la mia esistenza, perchè? perchè come un idota ho paura ad affrontare questa operazione, che per molti di voi mi sembra di leggere è una sciocchezza! Vi prego, ho bisogno disperatamente di aiuto, consigli, e solo chi hga vissuto questa esperienza può davvero darmi! E' inutile stare a spiegarvi come ho vissuto la mia vita fin'ora.ho perso la donna che amavo e ora sono di nuovo in crisi con la mia nuova compagna!! Grazie a tutti!

EddyMare ha detto...

rispondo a lors: a me hanno prescritto il rilastil ma da applicare solo dopo la caduta dei punti...non preoccuparti se non cadono subito..a me hanno impiegato 4 settimane per cadere tutti... chiedi al tuo medico per sicurezza ma il rilastil non necessita ricetta.

Lors ha detto...

Grazie eddymare....mi piacerebe chiederlo a lui ma ieri è partito per 2 settimane per i Caraibi...
Per Superman....io l'ho fatto ma non ne avevo eccessivo bisogno...è fastidiosa ma solo all'inizio i primi 3 giorni...se a te da fastidio allora noterai sicuro dei miglioramenti una volta fatto...l'unica palla sono i punti che sono lenti ad andarsene e quindi i primi tempi niente sesso......ahimè...

Webmaster ha detto...

Ciao Francesco...mi spiace per Roberto (superman) che chiedeva conforto e subito dopo trova il tuo messaggio davvero poco incoraggiante...10 giorni e devi tornare a farti togliere i punti..invece di lasciarli cadere da soli,difficile giudicare cosa sia successo, certo non sei stato fortunato...e tranquillo che non rimane così gonfio. Dico due parole anche a Roberto: chiedi consigli ma sai già cosa devi fare, coraggio!! affronta la questione di petto, sei nel momento cruciale, fissa l'appuntamento e torna qui a dirci quando ti operi. L'operazione fa paura ma ci siam passati tutti, prima ti togli il dente prima ti godi la vita. Comunque io rimango dell'idea che in certi casi, per persone estremamente sensibili o emotive l'anestesia totale deve essere un diritto e non scoraggiata a tutti i costi. Robè se entro una settimana non ti fai sentire per dirci che hai contattato lo specialista ti vengo a cercare.

Superman ha detto...

Caro Webmaster, grazie per la tua solidarietà davvero fraterna!!! Io mi chiedo: è possibile che questa mia paura maledetta, solo questa, solo questa ho di paura, mi abbiano impedito di vivere la mia vita fin'ora???? Valentina era la mia vita e l'ho persa per una stupida operazione che non riesco ad affrontare!! Cosa devo fare?? Cosa?? Ragazzi, a Giugno avrò 37 anni e mi sento un uomo solo a metà!! Sono felice di aver conosciuto questo blog!!! Spero di trovare la forza grazie alle Vs. esperienze. Grazie amici e un grazie particolare a webmaster...forse 2 schiaffi potenti mi farebbero svegliare!!! Ciao

Lors ha detto...

Salve a tutti....voi dopo quanto tempo avete ricominciato a farvi la doccia??...bisogna per forza aspettare che tutti i punti cadano? anche perchè se ci vuole 4 settimane mi uccido......a lavarmi a pezzi mi sono fatto anche a pezzi qualcos'altro......;-)

danaidae ha detto...

Ciao Roberto (Superman). Sinceramente non comprendo come la tua donna abbia potuto lasciarti x la paura rispetto ad un'operazione. E' un momento delicato in cui tutti necessitiamo di una persona vicina. Il mio partner s'è operato da una decina di giorni. Finora il decorso è andato bene, almeno a quanto mi dice, ha ipersensibilità che pian pianino diminuisce, gonfiori no. Certo che aveva timore, ma prima lo hanno avuto tutti. Comunque in genere prima dell'anestesia mettono una pomata anestetizzante. Lui non ha sentito niente. Io ti consiglio, per i tuoi timori, unicamente di parlarne a qualche amico veramente fidato, che magari possa starti vicino + di quanto non faccia la tua donna. Informati il + possibile sul reparto in cui ti operi e sui medici che intervengono. Il mio partner l'ha fatto in struttura pubblica. L'anestesia totale crea scompensi di pressione molto forti, ecco perchè si tende a sconsigliarla, quantomeno se ci sono altre possibilità. In questo caso sarebbe superflua. Comunque tranquilli che se siete troppo agitati vi danno un tranquillante.
Ah, il giorno dopo ha potuto guidare ^_^

Pino ha detto...

Ciao ragazzi, comincio con il dire che trovare un sito/blog come questo mi è molto servito per affrontare con la giusta serenità l'operazione. Operato il 25/1, oggi siamo al 9/2 e posso dire che comincio a stare benino anche se alcuni punti mi creano ancora un po' di gonfiore....beh, ho anche 36 anni e forse non è come farlo a 20! Una settimana dopo l'intervento volevo postare un commento molto negativo in quanto facevo veramente fatica a muovermi e il gonfiore era notevole ma poi, poco per volta, le cose sono migliorate. Personalmente io non avevo problemi fino a due mesi fa (ho anche due figli e il sesso mi piace assai....eh ehehehehe). Ho preferito farmi perare a pagamento per 1000 euro.
Coraggio! La metà è vicina!

Anonimo ha detto...

Ciao ragazzi anche io ho provato l'ebrezza dell'intervento... Una stupidata in confronto ai fastidi patiti in precedenza. Il gonfiore c'è ma col tempo passa. Sono passati 8 gg dall'intervento e di fastidi quasi niente più.. Per la prova generale devo però ancora attendere... Forza e coraggio...

Anonimo ha detto...

Salve a tutti anche a me questo blog è stato molto utile. Sono stato operato il 31 gennaio oggi siamo al 13° giorno, dolore quasi nullo, sono tornato a casa in auto da solo dopo 3 ore e il giorno dopo al lavoro. Disinfetto una volta al giotno con acqua borica (la prima settimana solo pomata gentalyn) e lo tengo ancora legato su e non lo bagno. Ma fino a quando? I punti ci sono ancora, forse ne è caduto qualcuno. Noto però che da un lato se lo tocco mi fa un pochino male, in altri due punti vedo che mi sembra non stia attecchendo bene nel senso che mi sembra ci siano delle fessure, che non sia stato cucito bene? Che i punti siano andati via troppo presto? Bo? Sono un po' preoccupato anche perchè ho già fatto la visita di controllo dopo una settimana e non ne hanno previste altre...

Anonimo ha detto...

Ciao, devo operarmi anche io e mi preoccupa il fatto che ho il glande molto sensibile...immagino quindi che proverò le pene dell'inferno per i primi tempi.
Un saluto
Teo

Alberto ha detto...

Saluti a tutti gli utenti di questo blog.Trovare un posto dove poter condividere con persone che vivono o hanno vissuto in prima persona le mie sensazioni è davvero impagabile.
Vi racconto la mia storia brevemente.
Ho subito l'intervento di Circoncisione il 7 Febbraio 2008. Non ero particolarmente preoccupato avendo subito una Frenuloplastica un paio di anni fa, in realtà la mia falsa sicurezza mi ha tradito un po ....La circoncisione, almeno per quanto riguarda me, è stata piu dolorosa , i punti che mi sono stati applicati sono 26 ( per la Frenulo erano 2 ) e tuttora sono tutti presenti ...
La mia circoncisione spero sia la mai salvezza, in 27 anni non sono MAI riuscito ad avere un rapporto sessuale soddisfacente, uan brutta Fimosi mi ha sempre causato dolori, errato utilizzo del preservativo, eiaculazioni precoci, o perdita dell erezione..Si devo dire che questa sensasione di sentirmi inferiore alle altre persone , per non poter godere di una delle piu belle attività al mondo, mi ha sempre causato insicurezza e depressione. Ora spero che le cose davvero si risolvano, forse un buon pediatra avrebbe dovuto avvertire i meii genitori della mia situazione, forse la mia timidezza mi ha frenato nel parlare di questo problema....sta di fatto che al momento non vedo l'ora che tutto sia finito. Ho sempre pulito e medicato la mia ferita con cura e attenzione, ora però ( e sono 2 settimane ) i dolori non si fermano, spesso ho sanguinamenti, e a volte sento davvero molto male.
Vi sono vicino nelle vostre peripezie mediche , tenete duro ragazzi( ok è uan brutta battuta ) , io mi sto facendo forza, e non vedo davvero l'ora di poter sentire la differenza.
Cordiali Saluti

Alberto

UmileGiudeo ha detto...

Mi chiamo Andrea, sono stato circonciso quasi 3 anni fa esatti e premesso che il post-intervento e' soggettivo, vorrei comunque raccontare la mia esperienza.

Dopo un intervento durato circa 30 minuti leggermente imbarazzante dato che lo staff in sala operatoria era quasi totalmente femminile – gli unici uomini erano il chirurgo urologo e l’anestesista – una volta in camera non provavo niente e nulla ho provato anche dopo grazie ad un infermiere previdente che mi ha portato del ghiaccio da tenere sulla parte lesa che mi ha reso totalmente insensibile.

Trattandosi del Day Surgery, per potermene tornare a casa dovevo urinare per espellere l’anestesia e cosi' – chiesto il permesso a procedere all’infermiere di turno - mi sono tolto il metro quadro di garza che mi avevano messo e sono andato in bagno a far pipi'...ricordo di aver avuto difficolta' ad indirizzare il getto e che il mio pene era gonfio e un po' tumefatto.

Per farla breve non ho avuto dolori particolari nei giorni successivi, ogni tanto sentivo un leggero piccotto sul glande – un punto che tirava – e tutto e' andato per il meglio.

Due i lati negativi.

Il primo – ma davvero veniale - e' che per un po' ho dovuto abbandonare gli slip, troppo stretti, a favore di boxer leggermente oversize: un aiuto fondamentale contro i dolori dovuti ad erezioni notturne nella prima settimana post-intervento; successivamente ho risolto interponendo - a mo' di cuscinetto - un vecchio fazzoletto da naso fra pene e cotone dello slip.

Il secondo lato negativo della circoncisione, quello che realmente mi ha dato fastidio, sono stati gli interminabili impacchi, fatti con soluzione di acido borico, per far cadere i punti. Prima dell’intervento ero stato felice di apprendere che i punti sarebbero caduti da soli ma (con il senno di poi) ho cambiato idea quando mi sono trovato a dover fare i citati impacchi per circa 1 mese e mezzo tutti i giorni...una noia mortale!
Un impegno costante per una pratica fatta controvoglia che ho pagato caro: infatti uno dei punti non e' caduto causando un leggero cicciolo di carne (mi pare che tecnicamente si chiami papilloma o granuloma) che, alla fine, e' stato asportato chirurgicamente da un dermatologo 4 mesi dopo l’intervento con un nuovo intervento ambulatoriale...altre iniezioni lungo la corona del glande, che bello!!!

Anonimo ha detto...

Riguardo alla pomata elasticizzante mi potete dire altre cose? Si chiama proprio rilastil cioè vado in farmacia e chiedo il rilastil? Serve per far attenuare la cicatrice? Si applica una volta al giorno? Per quanti giorni? A me non l'hanno prescritta ma vorrei usarla.
Grazie
Anonimo del 13 febbraio

UmileGiudeo ha detto...

Piena solidarieta' con boosta, leggendo il suo intervento mi ci sono riconosciuto al 100% : dubbi, paure, insicurezze di varia natura, bassa stima di se stessi, senso di frustrazione...tutti stati d'animo e sentimenti che rendono uno schifo la vita di chi soffre di fimosi.
Interventi dolorosi? Dolori lancinanti? Nulla in confronto di una vita da handicappato che si trova ad affrontare chi soffre di questo disturbo.
Meditate gente, meditate...

Anonimo ha detto...

Vorrei intervenire anch'io sul blog sperando che qualcuno mi possa rispondere.Innanzitutto vi dico di aver scovato questo sito proprio il giorno prima dell'operazione e la lettura delle vostre esperienze mi ha in parte tranquillizzato.Per quanto mi riguarda l'operazione è stata solo minimamente dolorosa nel momento dell'anestesia, ma niente di insopportabile.Per il resto nessun dolore.I miei problemi sono piuttosto quelli legati al post-operazione! Premetto di essere solo al secondo giorno post operazione, però ho il pene abbastanza gonfio, specialmente in un punto e la cosa più problematica sta nel fatto che poichè ho fatto una circoncisione parziale io vedo solo in parte in punti.Cioè devo abbassare la pelle per scovarli (scusate l'esplicitezza) e medicarli con uxoril pomata.Ma è normale? In un punto non riesco quasi a vederli e quindi nemmeno a medicarli! Qualcuno per caso ha avuto un'esperienza simile? E poi l'altro problema è legata alla grandissima ipersensibilità del glande.Io ho sofferto di fimosi dalla nascita, quindi è una trentina d'anni che il glande non vede la luce, ma con questo tipo di fastidio è impossibile essere vestiti!! Come avete fatto voi? Passa dopo un po'?E' dovuta al dolore post operazione? E poi che cosa prendete o avete preso per ridurre l'edema?? A me hanno prescritto solo aulin, ma io mica ho dolori!!!
Grazie per le eventuali risposte!!
(quanto al resto concordo con il fatto che la fimosi vada affrontata e il prima possibile.essere fimotici è invalidante nei rapporti...)

Ciao
sero

Battista Ascolano ha detto...

Per phil i punti fanno male se te li toglie il chirurgo, se aspetti che cadano da soli entro 4 settimane normalmente non fanno male.

Anonimo ha detto...

Eccomi qua, primo giorno da circonciso! Operazione fatta in day surgery proprio ieri. Vi dirò, niente dolori lancinanti, solo un po' di fastidio causa sensibilità e sveglia stanotte e stamattina all'alba, perché "il signorino" non voleva stare "tranquillo". Comunque niente di insopportabile. Per il momento è abbastanza gonfio. Domani visita di controllo e vediamo come procede. Ma perché non l'ho fatto prima!!!

Valerio TO ha detto...

Ciao,
sono stato operato il 14 marzo, ora sono passate due settimane.
Decorso post-operatorio finora meglio di quello che mi aspettassi. In breve, dopo il 5° giorno ha smesso di sanguinare, dopo 8-10 gg pativo molto di meno la sensibilità e non ho più messo garze, ora lo disinfetto con acqua ossigenata. Dopo due settimane la ferita è a buon punto, dolore quasi inesistente a parte al mattino qualche punto che tira causa erezione, ma sempre meno perchè i punti si stanno allentando. In realtà le prime notti con le erezioni non pativo tanto i punti, quanto il fatto che il glande fosse fasciato per bene, e il sangue non affluisse bene, gonfiando e facendo arrossire il glande... ma il ghiaccio istantaneo era sempre lì pronto. Ora senza garze è già un altro vivere. I punti ancora tutti al loro posto ma allentati, spero cadano entro breve.
Unico problema finora: il gonfiore, comparso pochi giorni dopo l'intervento, nella parte sinistra e sotto il glande; non sempre riesco a tenere il pene verso l'alto; oggi rispetto a prima noto comunque un lieve sgonfiamento, e l'aspetto generale dell'amico sta migliorando.
Mi ritengo fortunato, leggo e sento di altri che hanno patito decisamente di più, io a 14 giorni dall'operazione spesso mi dimentico di essere circonciso. Per la cronaca, operazione al Mauriziano di Torino. Avevo fimosi e frenulo corto, il pene a riposo si scopriva ma con l'erezione eran dolori e molto spesso non riuscivo nemmeno a terminare un rapporto. Onestamente sono già entusiasta di vedere cosa potrò provare finalmente dopo aver risolto questo problema. I primi giorni non pensavo mai al sesso, avevo troppo dolore, ma già adesso tenere a freno "certi istinti" non è facile.
Nei prossimi giorni seguirò con attenzione i punti, se non cadono al 20° giorno penso di sentire il dottore, non vorrei che qualche punto "ritardatario" causasse imperfezioni. E magari gli chiederò di quella pomata per elasticizzare la pelle.
Ringrazio tutti coloro che hanno postato la propria esperienza qui, mi state servendo! E scusate il romanzo ma avevo bisogno di scrivere.
A chi ha problema di fimosi, lo dico con tutto il cuore: prima ci si opera, prima si comincia a vivere! Ricordo che la notte prima dell'intervento mi sono svegliato di sobbalzo e mi sono chiesto: è la cosa giusta? Dopo aver pensato pochi secondi al tempo che avevo aspettato (ho 25 anni, non sono vecchio ma potevo farlo prima), a tutti i disagi provati con le ragazze... mi sono risposto tranquillamente di sì.

Anonimo ha detto...

Ragazzi ho 16 anni, vorrei operarmi (ha già superato una parte critica,(dirlo al babbo)però sapete faccio sport e vado a scuola quanto tempo dovrei stare fermo?

Mino ha detto...

Per il sedicenne anonimo: potrai andare in giro tranquillamente già dal secondo giorno (a parte piccoli fastidi) ma non farai sport prima di almeno una settimana, io personalmente me la prenderei anche più comoda.

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti mi chiamo Ivan e ho trovato questo blog x caso...

Ho subito un intervento di circoncisione con frenulotomia il 28/03, l'intervento è andato benissimo tranne una cosa: hanno fatto la fasciatura troppo stretta!
Mentre uscivo dalla clinica ho cominciato ad aver dolore, ho pensato che fosse normale, però il dolore aumentava sempre più.
Quando mi trovavo alla fermata dell'autobus, il dolore è diventato fortissimo e ho deciso di prendere 1 bicchiere d'acqua in un bar, ma non ho fatto in tempo a chiederlo che sono svenuto. Mi hanno portato al pronto soccorso e poi di nuovo nella clinica in cui avevo subito l'intervento. Mi hanno tenuto x sicurezza fino a ieri mattina...
A parte questo spiacevole inconveniente, cmq raro, posso dire che adesso mi sento molto meglio e, sembrerà strano, ma ho acquisito anche una certa sicurezza psicologica, ovvero mi sento più uomo!
Io ho ancora 17 anni, e questo problema ha causato la fine di una storia a cui tenevo tantissimo, xkè se provavo ad avere rapporti avevo molto male, e quindi il mio vecchio amore si è stufata....
Quindi dico a chi ne ha bisogno: FATELO se no vi condizionerà tutta la vita!!!

Riguardo ai punti nn mi hanno detto niente quindi aspetto il controllo che ho tra 10 giorni. il gonfiore è già passato e l'unica cosa che devo fare sono le noiosissime applicazioni di cremina, ma se solo penso a cosa potrò fare dopo.....

Anonimo ha detto...

sono sempre l'anonimo sedicenne:
Ho fatto la visita oggi, tutto tranquillo, addirittura si tratta di frenulo corto (senza fimosi, o almeno credo). Mi opererò presto e mi ha detto che prima metterà una pomata anestetica, poi dopo l'effetto della pomata mi fa una puntura, dopo di che effettua un taglietto di non so cosa!

In ogni caso vi aggiornerò ^^

Boosta ha detto...

...giusto una piccola nota tecnica del periodo pre-intervento... girando per la rete ho potuto leggere consigli pre-intervento del tipo "cominciate a tenere il pene scoperto nelle mutande cosi' vi abituerete alla diversa sensibilità.." : ritengo questa sia una cavolata in quanto il processo di cheratinizzazione del glande avviene in automatico dopo l'intervento, anche tenendo "ingarzato" e la sensiblità non è affatto tutto sto problema. Per esperienza vi dico che non è come prima, no, ma nulla di così traumatico tenere il pene scoperto: il glande si indurisce pian piano e passa la paura. Invece facendo le prove prima dell'intervento dà fastidio eccome!!! Aspettate l'operazione con serenità e lasciate al post-intervento quel che è del post-intervento...

Pad ha detto...

L'ho fatta quattro giorni fa, e devo dire che ora è tutto a posto e non sento nessun fastidio.
Purtroppo non mi han detto quando togliere la garza sui punti, quindi son dovuto andare oggi, esce una goccia di sangue, ma è normale...
Son d'accordo con tutto quello che è stato scritto nel post.
A me è stato prescritto ghiaccio per dolore/gonfiore, quindi se a qualcuno serviva saperlo... bè...
Ho sentito male all'anestesia, ma ero molto nervoso, percui andate tranquilli =]
Di notte dormo tranquillamente, senza sentire i punti tirare.
A parte un po' di sensibilità a contatto con indumenti, nulla da segnalare.
Circonciso is better xD

Anonimo ha detto...

salve
a 3 giorni dall'ultimo post de scrivo ugualmente la mia situazione sperando che qualcuno mi risponda.

ho avuto l'intervento di fimosi venerdi scorso dopo molto tempo che soffrivo dentro per colpa di questo problema.

dolori durante l'operazione?
no :anestesia totale...
voi direte : esagerato!
a tutto c'e un perchè!
ho fatto l'anestesia totale perchè dovevo essere operato anche ad un ernia inguinale scrotale destra.
due piccioni con una fava!
l'operazione non è stata circoncisione completa ma parziale...qella che si fa ai pazienti con fimosi non serrata.
cmq i dolori sono venuti dopo...
in particolare durante la medicazione da parte degli "infermieri del trauma"
nel senso che il trauma te lo fanno venire.
da precisare che ho il glande ipersensibile.. l'infermiere tira giu il prepuzio e tampona fortemente!volete che vi esprima il mio dolore?
i miei occhi lacrimavano da soli anche quando non c'era piu dolore.
cmq passiamo al dunque dimesso dopo 4 giorni ho deciso di non farmi medicare piu dall'ospedale ma di effettuare un automedicazione a casa ..l'ospedale accetta e mi prescrive i medicinali disinfettanti(i controlli cmq devono essere fatti lo stesso)
torno a casa ed ho un problema:
non riesco a scoprire il glande perchè si blocca quasi all'altezza dei punti sul prepuzio (cmq del glande vedo buon parte della punta).e poi per tirarlo giu definitivamente dovrei forzare e gia so che mi provocherebbe un dolore che il mio dannato cervello ha memorizzato come non bello e non mi da la forza fisica di forzare giu.
ora vi chiedo se è normale che i giorni dopo l'intervento sia possibile che il glande abbia piu difficolta ad uscire per colpa dei punti e del gonfiore da essi creato e forse si migliora quando si tolgono i punti.ho provato anche con il luan ma senza risultati soddisfacenti...esiste qualche crema lubrificante molto potente che mi aiuterebbe a forzare di meno?
per favore aiutatemi sono disperato non voglio farmi rimedicare da quei macellai degli infermieri..solo l'idea mi fa ripiangere...

simone

Anonimo ha detto...

Salve a tutti,4 giorni fa ho subito un interventi di cironcisione parziale per via di una fimosi serrata associata a frenulo breve.Tutto sembra procedere per il meglio,ma ho una domanda da porvi:come mai ho il glande tutto scoperto se la circoncisione e' stata solo parziale?Dipende dal gonfiore?La pelle tornera' a ricoprire il glande quando il pene tornera' alle sue normali dimensioni?Spero possiate essermi d'aiuto.Grazie

Filippus ha detto...

per anonimo con circoncisione parziale: sei sicuro che sia davvero parziale? è molto più probabile ti abbiano fatto una circoncisione stile libero dove la pelle non è tesa ma non copre il glande.

Anonimo ha detto...

Ciao, mi hanno circonciso ieri mattina. Per quel che riguarda la mia esperienza posso dire che pensavo peggio. Non è stata certo piacevole l'anestesia (locale), ma alla fine si è trattato di una attimo passato velocemente. Mi hanno dimesso in giornata e come terapia ghiaccio per le prime 24 ore e poi 3 volte al giorno pomata antibiotica, e ovviamente incerottare il nostro amico in su. Prima di dimettermi si sono assicurati che facessi la pipì regolarmente, un lieve bruciore all'inizio ma nulla di che. Mi sono svegliato un paio di volte durante la notte perchè lui si svegliava prima di me e sentivo un pochino i punti tirare, ma l'ho messo a nanna con una buona dose di ghiaccio.
Insomma per quanto riguarda il mio caso tutto bene per ora. Mi sembra molto strano il commento che ho letto di una medicazione fatta dalle infermiere!!!! A me la medicazione l'ha fatta il chirurgo e fino a stamattina non l'ho tolta. Qualche goccia di sangue sulla garza e basta. Io chiamerei il chirurgo come ti hanno già consigliato.
Solo un paio di domande, quando indicativamente spariranno i punti e quando dovrebbe sgonfiarsi?
Grazie e complimenti per il blog.

alby ha detto...

Ciao a tutti,
mi sono operato 2 giorni fa per una circoncisione con plastica del frenulo.
Ho la tenera età di 40 anni e avevo un pb di fimosi da sempre: sinceramente, non so perchè mi sono ridotto a risolvere la situazione solo ora.
La decisione è nata un pò per caso: mia moglie soffre da tempo di fastidiose infezioni (candida ecc..) e ci è venuto il dubbio che la mia situazione, oltre a dare fastidio nei rapporti, potesse c'entrare qualcosa. L'andrologo ha confermato il sospetto prenotando l'intervento!
Grazie anche all'aiuto del blog, sapevo più o meno a cosa andavo incontro: direi che ad oggi le cose vanno decisamente bene e non ho praticamente fastidi.
L'intervento è stato eseguito in day-hospital alle Molinette di Torino: il fastidio più grosso? Il mal di schiena dovuto al tavolo operatorio!! Si, vabbè, l'anestesia locale non è il massimo, ti scappa la lacrimuccia, ma sono proprio 10 secondi!
Rientrato in camera, ghiaccio e pappa (erano le 15:30 ed ero a digiuno dalla sera precedente) e poi pipì: scena tragicomica fra garze/flebo/camice e moglie che cerca amorevolmente di aiutare, ma dolore/bruciore proprio nulla!
Fastidi post-operatori: quasi nessuno, non ho preso antidolorifici, ma solo ghiaccio, specie di nutte quando Lui decide di svegliarsi!
Insomma: per ora tutto bene, vi farò sapere fra qualch giorno!
In bocca al lupo a tutti!

Gianni ha detto...

Buongiorno a tutti. Come molti altri ho apprezzato il blog per le informazioni che fornisce.
Vorrei porre alcune domande per chiarirmi le idee.
Ho 46 anni e ho subito qualche anno fa un intervento di frenuloplastica: avevo il frenulo attaccato troppo "in alto" e non mi permetteva di scoprire il glande se non con dolore.
Dopo l'operazione (fatta addirittura in anestesia totale!!!) il problema si è parzialmente ridotto, nel senso che scopro il glande ma il prepuzio stringe e la pelle torna al posto durante i rapporti riducendo la sensibilità.
Ora comincio ad avere qualche fastidio all'attaccamento del frenulo (dolorini vari e qualche infiammazione).
Alla luce di ciò, mi (e vi) chiedo:
- conviene fare una circoncisione?
- se si, una circoncisione totale o parziale?
- avvicinandoci all'estate (sabbia, acqua di mare ecc. possono dare problemi ai punti?) conviene aspettare per l'operazione (sempre che si possa fare in tempi brevi)

Ultima domanda: alla mia età vale ancora la pena?

Grazie a tutti

Andrea ha detto...

Salve a tutti...
Ho avuto l'operazione oggi, e mi dispiace molto non aver frequentato questo blog prima, poichè molte delle mie ensie e paure sarebbero state dissipate.

Sono un po' preoccupato circa la prima notte di sonno che mi attende... ho paura come molti di voi delle erezioni involontarie...

Spero che il dolore non sia forte a tal punto da dover correre giu fino al freezer per munirmi di ghiaccio. Ma siccome dalle pagine di questo blog ci avete preso spessissimo, sono fiducioso che saranno solo fastidi (quelli provocati da erezioni notturne).

Vi aggiornerò presto sulle mie condizioni.

Anonimo ha detto...

Mi sembra strano lasciare un messaggio in questo sito, ma ho bisogno di chiedere una cosa. Leggo di donne che vi hanno lasciato per un intervento che non riuscite a fare... anche il mio fidanzato non ce la fa, anche lui è lì che cincischia con le pomatine, alcune gliele ho consigliate io perchè aveva bisogno di sentire che provavo con lui a risolvere la situazione senza spingerlo n sala operatoria, ma non mi è mai passato nemmeno per la testa di mollarlo... anzi, come vedete, sono in giro sulla rete in cerca di consigli e info per aiutarlo ad orientarsi e tranquillizarlo. Una cosa non mi è chiara: quando si arriva all'intervento? E' qualcosa di opinabile oppure è sempre una terapia attuabile? In pratica: una persona può scegliere di tenersi una fimosi e vivere felice accettando i problemi legati a tale patologia, oppure l'intervento è obbligatorio per ragioni di salute (infezioni per esempio). Grazie

Marco2008 ha detto...

Rispondo ad anonima: (ma non è meglio usare un nome di fantasia...almeno ci si risponde meglio) Ti dico innanzi tutto che esistono molte persone con fimosi che vivono si sposano e hanno figli e una vita sessuale normale, poi magari a 40 anni si rendono conto che la loro vita sessuale normale può essere molto migliore con una semplice operazione e si operano a 40 anni, altri invece la vivono male sin dall'inizio e in tal caso rimandano finchè non ce la fanno più e quando la paura dell'operazione viene sormontata dagli svantaggi della fimosi si convincono a circoncidersi...il tempo necessario per convincersi è proporzionale alla paura che si ha del chirurgo. L'importanza del ruolo della donna secondo me varia in base ai soggetti, è molto più importante nei casi in cui l'uomo tenda ad ignorare il problema, in tal caso una spinta a prendere appuntamento per la visita specialistica è MOLTO opportuna, in genere dopo la prima visita di controllo è più difficile tornare indietro e far finta di nulla, è un primo facile passo ma determinante.
rigurado l'ultima tua domanda,si, la fimosi può comportare facilmente infezioni e altri problemi.

anto ha detto...

ciao sarò circonciso alla fine di giugno, volevo sapere se dopo la circoncisione sarà visibile oppure no la cicatrice e se no dopo quanto tempo scompare. grazie

Mark33 ha detto...

Anto: se circonciso da adulto la cicatrice rimarrà per sempre ma in genere è impercettibile e non è un problema neanche esteticamente.

Anonimo ha detto...

Ragazzi ho 20 anni e mi sono operato l'11 giugno ovvero 2 giorni fa, volete sapere come è andata?Una passeggiata. La parte peggiore è stata sicuramente l'attesa estenuante, per il resto tutto ok, anestesia assolutamente sopportabilissima, medici simpaticissimi, mi sono fatto un sacco di risate mentre me lo tagliavano giuro. Il post operatorio è stato da favola:assolutamente nessun dolore nell'urinare, pochissimo e sopportabilissimo dolore durante le erezioni, per il resto non sento assolutamente niente,non perdo neanche più sangue,e sono passate appena 48 ore!!! operato di circoncisione totale + frenulotomia alla clinica nostra signora di lourdes di massa di somma(Napoli) il Dottor Carmine Pagano è un dottore eccezzionale, sul serio,voglio ringraziare dal più profondo del cuore il webmaster che ha pensato di creare questo sito, e tutti voi che ci avete scritto, mi avete aiutato moltissimo a superare la paura, grazie veramente

Viva la Vida!!!

Giulio

Anonimo ha detto...

salve a tutti, sono stato circonciso una settimana fa, dopo 3 giorni dall'intervento praticamente avevo smesso di sanguinare, ora invece a ricominciato,premetto che mi sono sempre medicato e sono stato attento, puo' darsi che magari sia saltato un punto?,se c'e' qualcuno che puo' rispondermi mi fa un grosso favore, grazie.

Bastiano34 ha detto...

ma se salta un punto dovresti vederlo, comunque se si tratta di pochissimo sangue una tantum è un conto altrimenti chiamerei il chirurgo per sentire cosa dice.

alessio ha detto...

Ciao a tutti, l' anno scorso sono stato operato di frenuloplastica ma il mio problema (fimosi non serrata)non si è risolto. Ora entro il 10 agosto mi chiameranno per circoncidermi. Non ho paura, anzi l' altro intervento è stato uno spasso, quasi mi sono divertito (leggevo di tutto su internet). Io ho ancora il prepuzio, l' urologo mi ha detto che mi eseguirà una circoncisione non totale (dove mi rimarrà un pezzo di prepuzio a ricoprire il glande). Io ho solo 2 timori:
- Il dolore per le erezioni
- Il medicamento, in cosa consiste?
Ho ancora il glande ipersensibile ma siccome mi sn già operato se tocco il glande non salto più dal fastidio come una volta. Ho solo il timore delle erezioni. grazie

Anonimo ha detto...

ciao a tutti...mi sono operato ieri per un intervento di circoncisione e frenuloplastica in anestesia locale. premesso che ho avvertito un po di dolore durante l'operazione, il problema ora è che sn insicuro.
devo medicare il pene con l'euclorina diluita in acqua due volte al giorno e con la crema gentalyn.
quando devo lavarlo con l'euclorina faccio fatica, perche fa un po male, inoltre sn molto spaventato per il gonfiore del pene. ho un paio di domande...la crema la spalmate completamente in modo tale da non vedere piu il "bianco" della crema? sulla zona del gonfiore si è estesa una macchia rossa (di piccole dimensioni)...è roba grave?
attendo risposte...grazie mille

Mangiafuoco ha detto...

Per Alessio e per Ragazzo: le erezioni involontarie daranno più o meno fastidio a seconda del tipo di circoncisione subita, ovviamente meno pelle viene lasciata e più fastidio si avranno nei giorni successivi all'operazione, in ogni caso sono dolorini da niente e non causano nessuna complicazione, anche perchè le erezioni involontarie durano poco.
Per Ragazzo in particolare dico che in genere i punti non danno grande fastidio, in particolare a pene flaccido, non avevo mai sentito di qualcuno che prendesse aulin per il prurito dei punti post operazione.
Infine ad "anonimo euclorina" dico che il gonfiore è normale per alcuni giorni, e sulla macchia rossa non so che dire.

Anonimo dagli USA ha detto...

Ciao a Tutti! io mi sono operato due giorni fa e mi sembra di aver notato delle differenze rispetto agli altri post:
1) anestesia TOTALE! una figata, e' durata un'oretta credo, poi mi sono andato a prendere un cappuccino al bar (perche' la mattina mi avevano detto di non fare colazione - una tragedia).
2) mi hanno detto di togliere la fasciatura giovedi (operato lunedi). Oggi credevo fosse giovedi' e l'ho tolta... ecco ho visto frankenstein in versione pene. Pero' sembra abbastanza simmetrico, niente bozzi strani.
3) Visita di controllo: tra 6 settimane!! non gliene frega niente del mio pene a quelli!
4) medicazioni: NIENTE. Non mi hanno prescritto niente.
5) I punti: mi hanno detto che se ne vanno da soli.
6) unica raccomandazione: aspetta una settimana per fare sport e tre settimane per fare sesso...
Devo precisare che mi sono operato negli stati uniti (perche' ci vivo).
Dolori pochi, ma di notte ogni ora mi sveglio perche' il mio amico vuola spaccare tutto...
Speriamo che stanotte vada meglio...
ciao a tutti e vi aggiorno tra qualche tempo - sperando che non succeda nulla di disastroso!
buona convalescenza ai fratelli circoncisi!

Anonimo ha detto...

ciao,
sono di nuovo l' "anonimo dagli USA". Sono al giorno 12 dall'operazione e dei 40 punti iniziali (circo+frenulectomia) me ne sono rimasti 12...
Per quelli che si chiedono se e come e' possibile l'autoerotismo dopo l'intervento: la risposta (personale) e' si, e possibile; come? con una tonnellata di lubrificante perche' sollecitare i punti con la mano fa piuttosto male. Sensibilita': saranno i 12 giorni di astinenza, ma mi sembra la stessa di prima e anche piu' elevata magari. Devo ammettere che il glande fa un po' male quando e' proprio eretto (un po' come degli impulsi dolorosi). Io non ho resistito (stavo diventando scemo), ma consiglierei a quelli con i punti di aspettare la caduta di TUTTI i punti. E' dura ragazzi, ma il risultato si preannuncia grandioso!

Anonimo ha detto...

ciao,

anonimo dagli usa di nuovo...
Volevo solo lasciar sapere che tutti i punti sono caduti dopo due settimane e che l'urologo mi ha raccomandato di non mettere assolutamente niente sulla cicatrice. Da queste parti considerano che pomate o antibiotici fanno solo danno... Vedremo che succede. Per ora tutto sembra regolare, ed e' una liberazione infinita. Se avessi saputo l'avrei fatto secoli fa.
Buona guarigione a tutti.
ps. per quelli che si preoccupano della sensibilita': non cambia proprio niente! anzi!

Anonimo ha detto...

ho fatto l'intervento ci circoncisione il 7 luglio, ora va tutto bene, non ci sn punti, le erezioni funzionano bene e nn provocano dolore.
due problemi: il primo è la cicatrice che mi è rimasta, si chiama anello cicatriziale ed è rimasto proprio al disotto del glande, il secondo e l'ipersensibilita nella zona del frenulo.
a volte fa ancora male...
l'anello cicatriziale è normale o è dovuto ad un errato svolgimento dell'operazione? funziona bene...ma l'estetica lascia a desiderare....
andra via questa cicatrice col tempo?

Anonimo ha detto...

Ciao mi chiamo Marco, 27 anni, ho fatto l'operazione questa mattina alle 11:30. E' andato tutto per il meglio. Mi accingo a trascorrere la prima notte da circonciso ed ho un po' di preoccupazioni legate al fatto che il minimo sfregamento (ovviamente accidentale) del glande con qualsiasi "cosa" mi provoca un discreto dolore (trattavasi di fimosi serrata), spero la fasciatura rimanga al suo posto; ed alle eventuali erezioni involontarie descritte da chi c'è già passato. Precauzionalmente ho evitato Veline e Miss Italia in tv.

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti, ho 24 anni, mi sono operato tre giorni fa, ho fatto la combo 2x1 prepuzio e frenulo in day hospital con anestesia totale... veramente una sciocchezza. Non mi fa ASSOLUTAMENTE male, il pisello è gonfio in una misura ragionevole, non sanguina, non brucia nanche se gronda qualche goccia di pipí sulla ferita, ogni tanto si "sveglia" e si muove dentro la garza e da un po' di fastidio, ma per me è meglio cosi... a forza di non sentire nulla, avevo paura che si stesse seccando e cadesse!!! Bando agli scherzi, so che per ognuno la situazione sarà diversissima, ma nel mio caso devo dirvi che pensavo peggio!

Anonimo ha detto...

ciao a tutti ho subito l'intervento di circoncisione il 22 settembre ovvero 4 giorni fa.
il gonfiore è diminuito però già da ieri ho notato delle piccole perdite di sangue dai punti.
durante la visita di controllo di stamattina mi è stato detto che era dovuto a del sangue coagulato formatosi sotto i punti, quindi ha dovuto procedere a toglierlo schiacciandomi la parte gonfia piena di sangue.
non vi dico il dolore che ho provato...comunque quello che vorrei chiedere a chi ha vissuto questa esperienza è se è normale, e soprattutto se così facendo possono essermi saltati i punti...grazie!
ciao.

Zlatan ha detto...

Operato il 28 settembre quindi 5 giorni fa. Va meglio rispetto ai primi due giorni. Le erezioni involontarie danno abbastanza fastidio e c'è una macchiolina vicino alla fessura "urinale".
Il medico mi ha consigliato di bagnare il pene con acqua fredda ogni qual volta andassi in bagno e di passare una pomata sui punti e sui gonfiori (sembra che si sia sgonfiato rispetto a prima.
Anche io come a molti provo molta sensibilità quando si sfrega il glande nei boxer. Questione punti: non ne ho proprio idea se ne è caduto qualcuno ma penso sia ancora presto. Comunque mi sono preso una settimana di festa da scuola ma lunedì penso di riandare (qualche consiglio per non provare disagi in classe seduto al banco?)
Viva la Vida!

Anonimo ha detto...

x zlatan...io ti consiglierei anche di prenderti qualche giorno in piu di vacanza da scuola...se io fossi entrato nella MIA classe con il pene in QUELLE condizioni, il rischio di prendere piccole botte (anke cosi x scherzo) sarebbe stato fin troppo alto...
x i punti, non credo siano ancora caduti, ci vuole minimo 15 giorni x farli cadere (è anke per quel motivo ke te ne dovresti stare a casa).

io invece ho appena fatto il mio secondo (sob) intervento proprio ieri...revisione della circoncisione perche cicatrice in esubero!! mi preparo ad altre due settimane di gentalyn ed euclorina..pero dalla visita di controllo stavolta va tutto a gonfie vele!!!evviva!!!
Viva La Vida (Coldplay)

Gino ha detto...

Salve, la mia sensibilità mi ha impedito fin'ora di risolvere il mio psico-problema di fimosi. Dico psico perché per il dottore che mi ha visitato (ho fatto una figura di merda comportandomi come un bambino)ha detto che potevo risolvere tutto con una ginnastica prepuziale che non sono però riuscito a portare a termine per la paura di scoprire il glande.
Ora non ne posso più e, visto che ho un'ernia inguinale, mi chiedevo se posso eseguire sia l'operazione di ernia sia la circoncisione insieme e in ANESTESIA TOTALE, perché in anestesia locale non la farò manco morto. Il problema è nella mia testa e me ne rendo conto :(

Anonimo ha detto...

Salve a tutti, mi chiamo Attilio e ho vent'anni. Mi sono circonciso ieri, causa una fimosi non serrata che m'impediva di avere rapporti sessuali normali e soddisfacenti. L'operazione è andata bene (anche se, essendo agitatissimo in sala operatoria, hanno preferito addormentarmi) assolutamente nessun dolore dopo, solo qualche inevitabile fastidio. Per quanto riguarda l'orinare, tutto tranquillo, nemmeno il minimo bruciore.
Insomma, sono molto soddisfatto. Il mio "amico" è ancora un po' gonfio, ma considerando che mi sono operato soltanto ieri è più che normale.
Questa notte non mi sono svegliato in preda a fastidiose erezioni notturne, ma probabilmente accadrà nei prossimi giorni.

Una domanda: le erezioni continueranno a far male fino alla totale caduta dei punti? Oppure fanno male solo ora che sono freschi, e non quando poi si saranno un po' allentati? Il punto è che sebbene possa evitare (a malincuore) di avere qualsivoglia rapporto con la mia ragazza fino alla guarigione, non posso evitare di starle almeno vicino...

Un saluto a tutti e complimenti per il blog.

p.s. Per chi fosse ancora indeciso sull'operazione... forza, non è nulla di tragico! Qualche fastidio, ma il dentista è peggio! ;)

Anonimo ha detto...

salve, sono stato operato ieri mattina! l'unico dolore è stato dopo l'intervento che mi sono dovuto prendere un anidolorifico (OKI). Ieri non so il motivo mi sono alzato forse troppo velocemente dal letto ed ho cominciato a perdere veramente tanto sangue ho tamponato ed è passato tutto in circa 10 minuti. Questo pomeriggio dovro andare a farmi controllare dall'urologo. A me non mi ha dato nessun antibiotico o roba del genere! forse me lo darà oggi, fattostà che a me ha detto di lavarlo con amuchina e di mettere gentalinbeta ai punti. stamattina l'ho visto veramente gonfio e mi ha messo un pò paura!

Marco ha detto...

Ciao sono stato circonciso 4 giorni fa.. l'intervento è andato alla grande..il dolore è stato minimo tranne un po al momento dei punti.. 20 circa.. i primi giorni dava un po fastidio mentre gia adesso sento che si sta abituando..secondo voi sarei in grado di fare sport tra 4 giorni??ho un appuntamento importante che non voglio mancare..

cabeza64 ha detto...

Ciao at tutti. Io ho deciso di sottopormi all'intervento di circoncisione ma ho solo una grande unica paura relativa all'eta'. compio 45 anni a febbraio e penso che non è facile come farla a 20 anni. Potete aiutarmi? C'è qualcuno che si è deciso a fare l'operazione a questa età?

Certochesi ha detto...

Cabeza64 secondo me a 45 anni si affronta meglio che a 20, almeno dal punto di vista mentale. Fisicamente non credo cambi molto.

Anonimo ha detto...

Salve a tutti mi chiamo carlo e ho 15 anni fra pochi giorni il 22 dovrei operarmi perchè ho la fimosi serrata o il frenulo corto XD
quali sono le cose che devo fare pre intervento?? rispondete per favore perchè ho una gran paura che qualcosa possa andare male e del post interevento!!!

SuperPino ha detto...

Per Carlo 15enne, se hai parlato col chirurgo e se vai in una struttura pucclica seria non hai niente di cui preoccuparti, devi solo rilassarti e stare tranquillo.

Anonimo ha detto...

salve a tutti sono un 16enne di un paese vicino reggio calabria e mi sn ritrovato a seguire i vostri post visto che anch'io, purtroppo, devo circoncidermi. Soffro di fimosi nn serrata e altri piccoli problemini k nn sn riuscito a riconoscere (tipo dei piccoli puntini bianchi sul prepuzio che nn mi danno alcun fastidio) il problema è ke nn so cm dirlo prima ai miei genitori e poi a al mio medico di famiglia che nn è molto svelgio e per fargli capire i problemi di solito devo ripeterli a voce 5 volte (tra l'altro le parole sono perfettamente udibili dai pazienti in sala d'attesa xciò io parlo piano e quello capisce ancor meno).
per quanto riguarda l'ipersensibilità non credo di esserne soggetto, quando tocco il glande mi da un leggerissimo fastidio ma penso che da qui ad essere ipersensibile ce ne voglia.
quello che mi spaventa è la riuscita dell'intervento visto che in calabria, cn mio grande dispiacere, si riscontrano morti anche per un banale intervento alle tonsille e mi spaventa molto l'idea che il mio arnese venga tagliuzzato senza motivo. penso di farmi visitare entro gennaio ma vorrei posticipare l'intervento a inizio estate così che possa rimmettermi in sesto senza compromettere la scuola o le altre attività anche se dubito che io possa decidere quando fare l'operazione. se qualcuno conosce i tempi di attesa anche se variano da regione a regione gradirei conoscerli cmq e conoscere anche il parere di qualcuno riguardo le differnze tra operazione privata e pubblica. grazie in anticipo

Anselmo ha detto...

Per il sedicenne di vicino reggio calabria, vorrei dirti che il medico di base non è che ci viene dato per decisione divina e rimane tale fino a che morte non ci separi... CAMBIA MEDICO. basta andare alla asl e fare una domandina semplice, non costa nulla e ti verrà dato un nuovo medico di base, un buon rapporto di fiducia col proprio medico è fondamentale!! riguardo gli ospedali pubblici e le tue paure ti dico che io mi sono operato in una struttura pubblica del sud e ho trovato professionalità e cortesia. Puoi farla privatamente pagando un sacco di soldi (oltre 1000 euro) ma solo se sei davvero sicuro che il privato sia meglio del pubblico. comunque a detta di tutti è una operazione molto semplice con rari casi di complicazioni. ciao

Anonimo ha detto...

Salve a tutti

Ecco la mia esperienza
21 anni...finalmente ho preso una posizione e ieri ho fatto l'operazione per fimosi non serrata (problema all'erezione per capirci). Ebbene...per quanto fossi sicuro di me stesso (avendo conosciuto il parere di 2 amici che l'avevano fatto) devo dire che l'operazione m'ha perfino sorpreso. Dolori solo nell'anestesia iniziale, dopodicche piccole spillini qnd facevano le siringhe...MA TUTTO SOPPORTABILE EH...il max che ho ftto è stato dire "szzz"..ed io sono il tipo che parte di gridi. Il bello e che è stata totalmente tranquilla la cosa...battute, risate e distrazioni datemi dal chirurgo (bravissimo). Pensavo peggio... Poi c'è stata un sorpresa nel finale...forse il nervosismo, la tensione e l'essermi alzato di botto dal lettino, appena fuori dalla sala operatoria stavo per sedermi 5 min ma mi ha girato la testa di botto e puff...sono svenuto XD...prima operazione in vita e primo svenimento...ma niente di che...come m'ha detto il dottore :"clinicamente, hai avuto un attacco di cacarella" e c'aveva ragione...l'emotivita fa questi tipi di scherzetti. PEro apparte qst tutto tranquillo ora sono passato +o- 24 ore e l'unico fastido è dato dal contatto del glande (che ha la punta che finalmente si affaccia alla vita...) con le garze...come pizzicotti, basta una sistematina e tutto ok. I miei timori quasi del tutto risoli...stamattina primo bidet con medicina andata bene (anche se ancora ho una leggera paura d far uscire tutto il glande), le erezioni notturne le ho controllate alzandomi (il fatto del ghiaccio non lo sapevo) in piedi e aspettando un minutino che tornasse a posto. Poi il gonfiore ovviamente c'è, ma non è eccessivo, e poi ragazzi tagliano pelle è ovvio che si gonfi...pero non ce l'ho rivolto verso l'alto, ma a penzoloni...ovviamente rakkiuse tra le bastardissime garze :D...Ho comprato boxer taglia Maurizio Costanzo e la cosa aiuta molto... FIDATEVI...ANCHE SE NON SO I TEMPI...SONO GIA CONTENTO..TOLTO IL DENTE, TOLTO IL DOLORE, LA SENSIBILITA DEL GLANDE OVVIAMENTE E' ALTA, MA SI DEVE ABITUARE PER FORZA...ED INFINE...PER CHI HA PAURA...HO SOFFERTO DI CRISI DI PANICO FINO A QUALCHE TEMPO FA...SONO MOLTO EMOTIVO E NON NASCONDO CHE SONO STATO ABBASTANZA TESO DURANTE L'OPERAZIONE..PER QNT SPESSO ABBIA PURE RISO COI MEDIDICI...ED ALLA FINE LO STRESS M'HA FATTO PURE SVENIRE (MA X QLC ISTANTE) APPENA FINITA L'OPERAZIONE E RIMESSO IN PIEDI...MA PER FESSERIE COSI ME NE FAREI ALTRE 2 D'OPERAZIONI CON SVENIMENTO ANNESSO...IL GIOCO VALE LA "CANDELA"

lukinO ha detto...

ciao ragazzi , ho 17 anni e sono stato operato oggi. Avevo già subito una frenulotmia in agosto che era andata per il meglio , ma che non ha risolto il mio problema del tutto poichè una volta liberatomi del frenulo sono passato da una parafimosi ad una fimosi. Per quanto riguarda l'intervento mi ero già preparato avendo già fatto le dolorsoe punture d'anestesia che questa volte però non attecchivano e sono state diverse finche non mi hanno fatto un iniezione di valium :D . Per il resto l'intervento è andato per il meglio , solo un po di dolore allo scomparire dell'anestesia. Ovviamente ho tutta la pelle gonfia e tumefatta, ma spero che in pochi giorni torni normale. Il chirurgo mi ha dato fa fare lavaggi con euclorina e da apllicare una crema antibiotica oltre alla copertura con augmentin. MI ha anche detto di provare domani o dopodomani a tirare giù la pelle pian piano poco alla volta. I punti dovrebbero cadermi entro 10 giorni. La fimosi era fastidiosa , ma non ho mai avuto seri problemi nè sessuali nè di alcun tipo ( forse non essendo neanche serrata). Sono un po arrabbiato poichè i medici mi hanno detto che se mi avrebbero diagnosticato prima il frenulo corto non avrei avuto bisogno del secndo intervento. Colpa del mio medico di famiglia che mi mandato da un dermatologo incompetente che la definì eritema da medicazione. Comunque il peggio è passato, ora sono seduto tranquillamente davanti al pc e di dolore non se ne parla, tranne un po di bruciore per urinare. DI sangue ne perdo veramente poco , giusto qualche macchietta sulla garza ma niente più. Per tutti quelli che devono affrontarlo state tranquilli , è una passeggiata ;)

puccio ha detto...

Salve a tutti.
Innanzitutto vorrei ringraziare l'autore di questo blog perchè tratta un argomento ahimè tabù ma ricchissimo di informazioni, perlopiù tranquillizzanti, sull'operazione di tagliuzzamento di una parte così delicata per noi uomini, a cui siamo così affezionati :)
Sono un ragazzo della veneranda età di 26 anni e dopo aver rimandato la questione per troppo tempo, ho fissato l'operazione per il mese di marzo. E' proprio vero che una volta che si è andati dal medico per avere la conferma, è difficile tornare indietro! Subito dopo mi son messo l'anima in pace, convinto di doverla fare per riuscire ad avere finalmente una vita sessuale soddisfacente. Io la prendo un pò come una sfida, altro che negazione della virilità! Se sono uomo devo avere il coraggio di fare questo passo, piccolo o grande che sia! Si sopporterà quello che ci sarà da sopportare, fiduciosi per il seguito. Perchè proprio a me? Eh eh...io penso che ci possano essere cose ben peggiori!
Insomma...sono fiducioso, abbastanza ottimista nonostante sia di mio parecchio ansioso. Ma data la mia lunga "preparazione psicologica" all'evento, credo di arrivarci preparato. Almeno spero!
In bocca al lupo a tutti coloro che si apprestano all'operazione...me stesso incluso, ovviamente!
Ah...e borsa del ghiaccio a portata di mano! :D
Saluti!

Anonimo ha detto...

Io sono stato operato sei mesi fa (circoncisione totale, day hospital). Dopo circa due settimane i punti erano caduti e c'era l'anello cicatriziale un po' bruttino e duro al tatto. Adesso e' come se non fosse mai successo nulla, tutto perfetto: estetica, funzionalita', igiene, comfort. E i rapporti migliorano perche' non c'e' piu' il frenulo a dare fatidio.
Si spende piu' tempo e fatica a prenotare il medico, discutere, prendere informazioni, andare in clinica eccetera che a farsi operare e guarire!

Hiryu ha detto...

Finalmente quello che volevo volevo sentirmi dire, o meglio,leggere, ossia che tra un po di mesi sarà come se non fosse mai succeso :) .Sono stato operato da circa 3 settimane con circoncisione totale per una parafimosi e sto facendo il mio normale percorso di guarigione. Ho gia perso quasi tutti i punti e la sensibilità si è abbassata un po, ma ho ancora fastidi. E ovunque ho chiesto/letto, ho sempre trovato commenti sul "durante" il periodo di convalescenza e raramente sul dopo. A me la cosa che interessa ora è proprio sapere se comunque tra qualche e più mesi comunque la cosa si normalizzerà e non ci si fa piu caso. Il mio obiettivo ora non è tanto tornare alla vita sessuale (su quello non ho fretta), quanto tornare ad una normalità fatta di movimenti naturali e sopratutto tornare a correre, visto che a me piace molto farlo.

Anonimo ha detto...

Ragazzi ma e' possibile che io non riesco a vedere i punti? Non li ho visti dall'inizio..La circoncisione e' completa...Non capisco...pero' nelle erezioni di notte sento tirare...boh...qualcuno ha avuto la stessa anomalia?

Lino ha detto...

Ciao,sono tanot felice di aver scoperto questo blog....ho fatto uan circoncisione x uan fimosi 2 giorni fa.Purtroppo dopo l'intervento nn è ke mi abbiamo spiegato molto,ho seguito solo quello ke diceva il foglio di dismissione.Cmq ora il glande è scoperto ed è molto sensibile,spero si abitui presto,il pene è un pò gonfio e spero ritorni normale pure lui.
Il primo giorno ho usato del ghiaccio,poi niente più,ho solo dei leggeri fastidi.Sto usando l'unguento Gentalin che metto alla base delle pelle rimasta(ènormale ke nn vedo i punti?) e la garza x fasciarlo.Tra 10 gioni ho la visita di controllo.Spero tutto vada bene...

Anonimo ha detto...

ciao a tutti fatto 3 giorni fa! frenulo + fimosi sembra tutto normale l'unica cosa è l'ipersensibiltà visto che è ormai sarà sempre scoperto!Volevo saper da tutti coloro che già ha qualche tempo che hanno fatto l'intervento come si trovano con questo problema!
Ciao a tutti

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti sono Andrea, e ho 37 anni. Grazie a questo forum ho trovato finalmente il coraggio di fare la circoncisione totale; non per motivi sanitari, ma per motivi esclusivamente psicologici.. mi spiego meglio, ogni qual volta "dovevo" fare sesso ero spesso preso da ansia da prestazione dovuta alla iper sensibilità del glande, e di conseguenza da eiaculazione precoce... per farla breve ero "costretto" a fare la seconda per riparare la misera figura, altrimenti ero costretto ad usare degli spray anestetizzanti per ridurre un pò la sensibilità del pene. Veniamo al dunque... mi sono convinto a fare l'operazione quando ho visto che tenendo il glande scoperto tutta la notte per diverse settimane, la sensibilità si era notevolmente attenuata, e i tempi del sesso migliorati. (Questa per mè e stata la prova del 9) Ho fatto la circoncisione totale 2 giorni fà e senza troppi fastidi, ma se anche ci fossero stati un pochino, ma chi se nè frega, con i vantaggi anche psicologici che ottieni.... ovviamente non ho ancora fatto sesso, ma sento adesso una grande sicurezza. L'avessi fatto prima!! Ciao a tutti.

Anonimo ha detto...

Salve a tutti,io sono stato circonciso da due giorni,dolore praticamente nulla,a parte erezioni nutturne che mi fanno svegliare ,la cosa che però mi preoccupa è che da un lato si è gonfiato parecchio come se si fosse formata una specie di ala che tende ad ingrossarsi sempre di più,sapete darmi qualche consiglio,la cosa psicologicamente mi butta a terra,
grazie,andrea

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti, sono un ragazzo di 16 anni che il giorno 19 / 06, cioè venerdi passato, si è sottoposto a due operazioni, varicocele e circoncisione (fimosi serrata). Per quanto riguarda la circoncisione oggi è il quarto giorno e di dolori ne ho molto pochi, ogni tanto ho qualche prurito ma non mi da molto fastidio e la notte mi sveglio per le erezioni...volevo chiedere, quanto tempo devo aspettare perchè sparisca l'ipersensibilità? quanto tempo per l'attività sessuale? grazie...

Stefano ha detto...

riporto anche la mia, di esperienza, dove aver "succhiato" le vostre prima dell'operazione.
Mi sono operato 5 gg fa in struttura pubblica, dirò di più: da specializzandi molto giovani; ho quindi a affidato a mia insaputa il mio amico più intimo a mani non molto esperte. Che però si sono dimostrate direi brave. Mi avevano proposto pocche ore prima una circoncisione parziale, visto che non avevo un grosso problema di fimosi, ma ho chiesto e ottenuto che si procedesse completamente. Durante l'intervento nessun problema, a parte l'ambientino da b-movie all'italiana della sala operatoria. un filo di dolore prontamente sedato con ulteirori punturine.
adesso dopo 5 gg e una visita di controllo posso non mettere fasciature, la ferita è cicatrizzata, lui è meno gonfio..aspetto insomma che passino i 30 gg del post operatorio prima di poter fare tutto. come mi han detto oggi alla visita: posso fare tutto tranne quello che voglio.
un saluto e un ringraziamento al blog perchè confrontarsi cmq serve.
ciao ciao

Anonimo ha detto...

ciao a tutti, una sola domanda.. faccio il cameriere, quanti giorni non dovrei andare a lavoro?

Lafattoriadeglianimali ha detto...

Per il cameriere anonimo (ma cosa costa mettere un nick di fantasia?)
in genere dopo 3-4 giorni si cammina quasi normale, comunque per muoversi agilmente almeno una settimana. 30 giorni per attività sessuale in genere.

Click71 ha detto...

Ciao Ragazzi, devo ringraziarvi tutti perche' grazie a Voi ho trovato il coraggio di operarmi di fimosi serrata.. ho 37 Anni e ho finalmente deciso di fare sto benedetto intervento...
Fatto venerdi' scorso in ambulatorio specialistico, prima dell'intervento tremavo come una foglia, ma il chirurgo ed il suo assistente son stati bravissimi...
sdraito sul lettino e praticata la rasatura dell'amico il medico mi spruzza alla base del pene uno spray che mi ha fatto diminuire la sensibilita' poi ha praticato le punture anestetiche con un ago da insulina... ragazzi non ho sentito quasi nulla... solo un leggero fastidio non dato dall'ago, ma dall'anestetico... (due Fiale) da quel momento non ho sentito nient'altro... una passeggiata...
L'intervento e' durato 45 minuti circa... c'era una leggera aderenza dietro il glande che e' stata rimossa... poi i punti... una puntura di rocefin alla fine dell'intervento, un metrocubo di garze sul pisello e a casa...
tutto ok le prime ore.. poi comincia a risvegliarsi l'amico e cominciano i fastidi... e' gonfio dietro... fra la cicatrice ed il glande, ma questo sembra normale... e a 24ore dall'intervento camminavo come un pinguino con le emorroidi... ma va bene, ci puo' stare... oggi sono seduto davanti il Pc lui e' ancora gonfio e sensibilissimo, ma almeno per ora nessun fastidio... vi tengo informati... e non esitate a chiedere... Fratelli, fatelo se ne avete bisogno... ve lo dice uno che ha aspettao un bel po' prima di decidersi.. e' una passeggiata.. i fastidi postintervento ci sono, inutile negarli, ma fra qualche tempo si passa a vita nuova... :-D
Ah dimenticavo, il mio chirurgo ha detto che fra 8 giorni mi togliera' i punti anziche' aspettare che cadino, per evitare problemi estetici... Voi che dite? a qualcuno son stati tolti prima??
8 giorni mi pare prestino onestamente...
Saluti...

Anonimo ha detto...

ciao mi chiamo giovanni e ho 29 anni.
mi sono operato di fimosi serrata un anno e mezzo fa e con piacere ritorno su questi lidi, che tanto mi hanno confortato nei giorni pre operazione...che si è rivelata una scelta giusta perchè ora il sesso va a gonfie vele, e si ritrova più sicurezza in se stessi (chi è stato operato capirà).
volevo solo raccontarvi cosa è successo a me: pre operazione nella norma, apparte i 3 mesi di attesa dalla prenotazione, arrivo in ospedale e inizia il day ospital..procedure di rotine..è il mio momento, mi spoglio e tremo come una foglia, la paura mi attanaglia la gola..in sala operatoria gli infermieri sono cordiali e professionali, ma il chirurgo sembra adombrato..faccio qualche battuta per smorzare la tensione che lui non commenta, sembra sia lì quasi per obbligo...anestesia: 2 punture una alla base del pene una sul glande, molto fastidiose ma sopportabili..chiedo al chirurgo di illustrarmi brevemente lo svolgimento dell operazione e a questo punto egli sbotta! ma sbotta sul serio...quasi urla e mi dice "guarda che se non vuoi possiamo anche non farla! se vuoi scendi pure dal lettino.." potete immaginarvi come mi sono sentito...mandando giù dosi di bile ho sopportato tutta l'operazione (cmq eseguita tecnicamente bene) e quando mi hanno riportato in stanza mi sono abbandonato ad un lungo pianto, per sfogare la tensione, la rabbia e tutto quello che in quei momenti ( e nei mesi precedenti) mi è passato per la testa...
a più di un anno riguardo il tutto come un grande passo compiuto, da non sottovalutare e da monito per il futuro, e cioè mai più aspettare per qualcosa che indubbiamente ci migliorerà la vita..
un abbraccio a tutti e un "forza" a tutti gli indecisi...
giò

carlo ha detto...

ciao ragazzi mi chiamo carlo e ho 20 anni...soffro di fimosi e il mio problema non è quello di dovermi operare o il dopo, ma di doverne parlare con i miei...non so proprio come fare per dirglielo...voi che avete fatto??? dalla prima visita alla guarigione quanto tempo trascorre??? vi ringrazio siete fantastici!!!

Anonimo ha detto...

Salve a tutti. Sono la mamma di un ragazzino di 16 anni . Mio figlio è stato operato nel marzo scorso, gli era stata diagnosticata la balanite, con fimosi e frenulo corto. Vi scrivo,perchè vorrei da voi delle delucidazioni. Il mio ragazzino, ha subito la circonsisione , è normale che il glande sia totalmente scoperto? A distanza di 5 mesi dall'intervento ha ancora problemi , gli danno fastidio i boxer e per ovviare a ciò , dietro consiglio del medico, usa ancora mettere della pellicola( quella che si usa in cucina)per evitare che i boxer si attacchino. Il primo mese dopo l'intervento ha usato l'olio di vasellina per mantenere la pelle morbida. Dura molto tempo questo fastidio o è il mio ragazzino supersensibile?
Vi ringrazio in anticipo per le risposte.
Susi

Morning Glory ha detto...

Olè...manca poco e mi opererò...Il blog mi sta cancellando molti dubbi e perplessità...per Carlo: a me è stata d'aiuto per prima la mia ragazza...poi ne ho parlato con mia sorella che è poco più grande di me e capiva perfettamente il problema...lei ne ha parlato a mia madre e io a mio padre...ora non vedo l'ora di risolvere questo problema...e iniziare finalmente una vita sessuale come si deve...

Morning Glory ha detto...

ehilà...risolto...mi hanno operato mercoledi 16...la cosa più snervante è stata l'attesa di circa 5 ore prima dell'operazione...per il resto tutto ok...l'unica cosa che si sente un pò è senza dubbio l'anestesia (6 punture di cui 3 sul glande e 3 alla base del pene)...l'operazione in se è indolore e il clima in sala operatoria molto disteso...

per quanto riguarda il post-operazione:

mi hanno tenuto in ospedale la notte...ma solo perchè la mattina prima della dimissione hanno voluto farmi vedere meglio come medicarmi...devo dire che mi aspettavo di peggio...il pene è leggermente gonfio ma migliora notevolmente di giorno in giorno e perde pochissimo sangue...urinare non è un problema (basta pulirsi dopo bene e non si provano bruciori)...leggermente fastidiose solo le erezioni notturne (stanotte 3 rispettivamente alle 4:20, 5:40, 6:30) ma piegando le gambe si risolve tutto in meno di un minuto...per le medicazioni uso betadine liquido e gel 2 volte al giorno...e mi pulisco bene dopo aver urinato con una garza inbevuta di betadine liquido per evitare bruciori...tra 4 giorni avrò il controllo...spero vada tutto bene...vi aggiornerò

Anonimo ha detto...

Mi chiamo Piero e sono abbastanza adulto, ho aspettato troppi anni prima di subire l'intervento ma ora sono trascorsi 4 giorni, a parte il fastidio di fare pipì, che il gonfiore mi provoca un getto anomalo, altrimenti non posso lamentarmi. Aspetterò con pazienza la totale guarigione. Certo non è una passeggiata, considerata la mia età 55 anni

Markolino ha detto...

Ciao ragazzi.
Sono un ragazzo di 18 anni e da poco ho scoperto di avere questo problema ( che ho sempre ignorato ) . Ho letto questo blog e devo dire che mi ha dato parecchia fiducia, non ne avrei parlato ai miei ma penso che ora lo farò .. l'unica cosa che mi mette paura sono le punture di anestesia e il periodo post-operazione .. ancora non faccio una visita, spero di prenotarla presto.
Grazie davvero a tutti .. mi avete dato fiducia e speranza.

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti! Ho 23 anni, mi sono operato 6 giorni fa. L'operazione è avvenuta in clinica privata, costo 800 euro. Mi hanno tolto il frenulo completamente e scoperto il glande (quasi tutto). Intervento poco doloroso, anestesia poco fastidiosa e dopo 3 giorni ero già in giro (coi jeans) e al lavoro (ufficio). Ogni tanto di notte va sull'attenti e tira un pochino i punti, ma è una cosa sopportabilissima. Un consiglio : utilizzate la borsa del ghiaccio piu che potete durante i primi giorni, è un toccasana!

In bocca al lupo!

Anonimo ha detto...

Ciao sono Alessandro, 43 anni, già operato 2 a nni fa di frenulopòsatica, ieri mi son operato di circoncizione totale, non avevo porblemi, ma ero un mio vecchio gruccio , operazione , come l' altra volta, molto semplice, anestesia locale, poi dopo mezz' ora già in camera e alle 18 me ne sono andato, l' unica rottura l' attesa , 5 ore senza fare na mazza.
Prima notte ottima, nessun dolore, alle 6 sveglia con alza bandiera senza dolore, urino bene, è gonfio ma non da noia, lo tengo all' insù .
Qusta mattina un salto dal chirurgo per medicazione poi al lavoro, terapia betadine e acido borico al 3%
Nota di colore, mentre mi operavano chiedo all' infermiera, scusi viene bene? e lei ; oddio ma è enorme,poi ride ; seeee magari dico io!

Anonimo ha detto...

Salve ragazzi, io mi sono operato ieri e devo dire che perdo abbastanza sangue, ogni volta che cambio la benda ne è piena, si tratta forse di un lavoro mal svolto? Giovedì ho òa visita...vi terrò aggiornati.

Anonimo ha detto...

Vi risparmio la storia della mia vita...ho 34 anni e mi sono operato di fimosi ieri (stringeva in erezione e glande ipersensibile): l'intervento si sopporta...l'idea che mi son fatto leggendo i vari post è che comunque la dolorosità è varibile da persona a persona e pure in base al tipo di anestetico/siringa che usano: nel mio caso niente pomata pre anestesia, due punture alla base del pene..la prima un picchetto, la seconda io l'ho sentita...ho stretto i denti e poi l'equipe medica ha continuato (unico uomo il chirurgo) l'operazione senza altri dolori.
Ora sono al secondo giorno ed alla quinta medicazione fatta come mi ha indicato l'infermiere (pomata luan su garza quadrata il tutto avvolto attorno al glande) e devo dire che quando tolgo la medicazione, ad es per far pipì, il sangue che si secca sulla garza strappa ed il dolore (anche se momentaneo) è acuto...spero passi col passare dei giorni....cmq il glande è molto sensibile e chiedo a chiunque possa aiutarmi se il dolore al tocco del glande era tipo fitte superficiali e come è stato superato...non so ad es dopo un po' che la ferita non sanguinava avete messo slip a contatto con la pelle sopportando lo sfregamento e poi il dolore è passato? Sinceramente ogni volta che devo sfarmi e rifarmi la medicazione è un (temporaneo) tormento
Grazie a tutti, ciao.

Anonimo ha detto...

Salve a tutti, mi chiamo Antonella ho 19 anni e ieri ho scoperto che il mio ragazzo (25 anni) ha la fimosi.
Stiamo insieme da 4 anni e da sempre abbiamo avuto un rapporto sessuale normalissimo. Premetto che è stato il mio primo ragazzo e che quindi non avrei potuto notare il suo problema perchè per me era tutto normale. Lui sapeva che c'era qualcosa di strano ,ma non si è mai preoccupato più di tanto perchè pensava che col tempo e con i rapporti si sarebbe risolto e per questo non me ne ha mai parlato. Quando ho saputo che deve operarsi mi sono sentita malissimo al punto che volevo lasciarlo.
Me la sono presa con lui dicendogli che è un irresponsabile che non ha cura di se stesso xche le cose potevano peggiorare e causare infiammazioni , ma soprattutto la cosa che mi ha fatto star male è credere che avendo per tutto questo tempo la fimosi non abbia potuto godere allo stesso modo di un ragazzo normale. Lui dice che non è vero che lui ha sempre avuto sensibilità, ma io mi sento come se avessimo sprecato 4 anni come se la nostra sessualità fosse stata inutile a causa di questo problema che secondo me ha dimezzato il suo piacere, inoltre ho paura di non riuscire ad abituarmi al cambiamento che subirà e ritrovarmi come se lo stessimo facendo per la prima volta. Mi chiedo , dopo l'operazione il rapporto sessuale cambia o il ragazzo è in grado di godere allo stesso modo di prima? =( Grazie a tutti attendo risposte....

Anonimo ha detto...

Buongiorno a tutti,
scopro solo oggi questo Blog.
Ho ignorato (o fatto dinta di niente) fino ad oggi del mio problema di fimosi che naturalmente mi impedisce di svolgere una regolare vita sessuale. Il mio problema è riuscire a superare vergogna ed imbarazzo, cosa che fino ad oggi ho sopravvalutato troppo. Ho 30 anni e vorrei fare una visita urologica per capire quali sono le mie vere problematiche e che tipo di operazione di vui avrei bisogno. Qualcuno mi sa indicare un buon centro Urologico nel nord Italia? Io abito in provincia di Brescia, ma vorrei valutare anche altri centri.
Grazie in anticipo per l'aiuto. La cosa di cui ho bisogno adesso è di un pò di incoraggiamento e qualche consiglio utile per uscire allo scoperto.

francesco ha detto...

Francesco 27/11/2009
Salve ragazzi ieri è stato il grande giorno, fare questa bendetta operazione di fimosi.Vi posso dire che sinceramente non mi è sembrata propio una passeggiata, nel senso che,dopo l'intervento da quando ho ripreso a camminare ad oggi, sembro un pinguino,il mio fraterno amico è gonfio come una palla da tennis, e i punti tirano come dannati.durante la notte, non vi dico: si sono verificate varie erezioni involonarie e di conseguenza mi sono svegiato incontinuazione, abituato poi a dormire a pancia in giu, una vera tragedia,dopo tante sollecitazioni da parte sua alle ore tre mi sono dovuto alzare, e non ho più chiuso occhio, perchè non riuscivo, speriamo che questa notte ci riesca.Nei prossimi giorni vi farò sapere novità.

gabriel ha detto...

se posso lasciare anche la mia opinione...
se avete la fimosi come l'avevo io fatelo!!!!
sono stato operato di circoncisione completa per una fimosi serrata a 21 anni, e non sapete quante ne ho passate a causa di questo problema.
sono stato operato all'ospedale di padova in regime ambulatoriale.

ecco la mia storia:
verso le 17 sono pronto che aspetto fuori dalla sala operatoria, entro e mi fanno spogliare e mi radono (non completamente comunque, solo la parte più vicina al pene)

poi mi fanno le 2 iniezioni (che alla fine è la parte più dolorosa)
e mi danno un tranquillante.
poi si passa alla sala operatoria dove una gentilissima infermiera mi fa parlare per tutto il tempo dandomi anche 2 dosi strong di tranquillante mentre i chirurghi operano.

esco dalla sala operatoria e aspetto disteso sul lettino circa 20 minuti, dopodichè mi controllano e mi mandano fuori.

da li in poi la cosa peggiore è vederlo in quello stato i primi giorni :-)
a il mio amico gli voglio bene e vederlo cosi non fa piacere
ma poco a poco la situazione migliora, ho preso del valium per le erezioni notturne (che comunque ci sono state e fanno abbastanza male)
e adesso dopo 10 giorni il grande è diventato di un bel rosa e rimane un pò di gonfiore sulla parte sinistra.

non vedo l'ora che tutto sia a posto: da li comincia la vera vita (sessualmente parlando intendo)

sarà il mio regalo di natale :-)

ragazzi se avete la fimosi fatelo!!!! e subito!!!

ulteriori aggiornamenti arriveranno :-)

Anonimo ha detto...

salve a tutti, ho 35 anni e ho deciso di operarmi proprio 5 giorni fa, son tre anni che sono sposato, i maggiori rapporti sessuali a cui il mio pene è stato soggetto, hanno aggravato il problema di fimosi non serrata, che avevo sin dalla nascita, i problemi consistevano in continue ragadi che si formavano sulla pelle eccessiva presente sul pene (ogni volta ci voleva circa una settimana per la cicatrizzazione), queste mi causavano un continuo ingresso di batteri, infatti ogni volta che facevo le spermiogramma a distanza di qualche mese,comparivano batteri sempre nuovi. Ultimamente avvertivo dolori al glande, una visita dall'urologo, e via......, mi ha fatto talamente spaventare dicendomi che se non mi fossi operato, avrei aggravato la situazione. Oggi è il quarto giorno dopo l'operazione, mi han fatto l'anestesia totale, quindi non ho sentito assolutamente nulla, i primi due giorni soprattutto la notte a causa delle erezioni involontarie mi usciva un po di sangue, oggi ho fatto la visita di controllo e mi han detto che posso iniziare a lavarmi con acqua e sapone sterile, e mi han detto di fare una manovra portando la pelle giù verso il glande, favorendo la cicatrizzazione.

Anonimo ha detto...

sono l'anonimo del post del 15 dicembre, oggi sono a 35 giorni dall'operazione, stato di salute del mio amico "discreto", i punti son tutti caduti, non ho più fastidi, ho ripreso a fare l'amore con cautela perché tira ancora un pò, soprattutto nella zona del frenulo, ...sono soddisfatto, un grazie ai medici, sia per l'operazione effettuata in maniera eccellente (anche per l'anestesia totale), che per i giorni successivi, per i consigli e le cure datemi con pazienza ed abnegazione.
A chi deve fare l'operazione e non se la sente, per paura o altro, dico soltanto non pensateci ed operatevi immediatamente, passerete più tempo a pensarci che ad operarvi ed avere un amico nuovo, bello e funzionale, esente da qualunque problema che avevate in precedenza.

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti, io sono un ragazzo di 16 anni. Domani ho l'operazione per fimosi, che anche se lieve ho preferito affrontare per risolvere completamente questo problema che va avanti ormai da qualche anno. Non ho mai guardato con preoccupazione a questa operazione, però oggi leggendo i vostri vari commenti soprattutto riguardo ai dolori post-operazione e altri in altri blog riguardo a possibili risultati inefficaci dell'operazione, mi sta salendo un'angoscia spaventosa e non so se sottrarmi all'operazione. Ci sono rischi che non serva a nulla? Ho davvero paura anche per l'anestesia generale.. Non ho mai fatto nessuna operazione chirurgica di alcun tipo..

Anonimo ha detto...

ciao a tutti, oggi è il terzo giorno dall'operazione e inizio a sentire qualche fastidio.
chi dovesse fare l'intervento non si preoccupi, io ero talmente agitato e timoroso che all'inizio in sala operatoria ero preso da panico inutilmente.
i fastidi notturni sono normali e sopratutto in fase alzabandiera, ma prendete il ghiaccio e tutto si sbolle.
per il resto mi auguro che vada bene anche perche è abbastanza gonfio e con visibile ematoma zona punti.
non so se passa e se qualcuno ha avuto lo stesso problema lo prego di raccontarmi.....
cmq x tutti, l'operazione è solo un discorso psicologico e ovviamente dalla bravura del chirurgo ma per la mia esperienza era più la testa che la vera operazione.
io faccio le medicazioni con lavaggi di borica e gentamicina pomata,lo impacchetto benino ma nessuno mi ha detto di tenerlo in alto....

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti e grazie dei preziosi suggerimenti.
Mi chiamo Andrea 36 anni circonciso totalmente il 17 /3.
Tutto ok un pò dolore terminato l'effetto dell'anestesia ma poi più nulla a parte un leggero sanguinamento i primi giorni,ma ad oggi(5° giorno)quasi niente.
Applico Aureomicina 2 volte al dì e lavo con un infuso di camomilla (naturale di farmacia)fredda al bisogno.La cicatrice come detto sembra chiudersi bene e i punti mi hanno detto che cadono in 15-20 giorni.
Un'unica perplessità:il giorno seguente l'operazione mi è stata tolta la medicazione(forse un pò troppo presto)e ho notato un leggero gonfiore(edema)al lato sx del pene sotto la cicatrice.
Vorrei sapere se con il tempo si riassorbe se si in quanto tempo e se si può prendere qualcosa per aiutarne il riassorbimento.
Ancora infinitamente grazie!!!!
A Vs disposizione se avete domande.

Michele ha detto...

Io mi sono operato il 19 Aprile 2010, 2 giorni fà.

L'operazione è stata strana... Su mia richiesta mi sono fatto addormentare totalmente... però credo sia stata una cosa leggera, perchè infatti mi sono svegliato durante l'operazione, ma evidentemente avevano fatto anche un anestesia locale e quindi nessun dolore, anzi scherzavo con il medico :)

Un po' di dolore sopportabilissimo in questi giorni e il problema di non poter dormire la notte a causa delle erezioni, i punti ancora non si vedono poiche' sono coperti dalla pelle gonfia :)

Cmq mi aspettavo di molto peggio, sono contento di averla fatta ora che ho 19 anni :)

Grazie a voi che mi avete incoraggiato a farlo con i vostri commenti! :)

Anonimo ha detto...

salve a tutti
complimenti x questo blog... un vero peccato averlo scoperto il giorno dopo essere stato operato (23 4) x una fimosi serrata, a questo proposito ho un paio di domande da porvi, il chirurgo mi ha detto che il glande non si sarebbe più coperto ma già il giorno dopo è coperto x metà... secondo voi è normale? poi quando sono stato dimesso a parte le relative precauzioni sulle medicazioni da fare a casa non mi hanno detto di ritornare x un eventuale controllo dimenticanza o routine del day hospital? x il resto penso sia tutto nella norma... non sento dolori... non è troppo gonfio, anzi per nulla.... e l'operazione è stata una passeggiata che rifarei anche domani se penso al tempo perso per decidere se operarmi o no visto che ho 42 anni...un saluto a tutti... e un grazie per le eventuali risposte che mi darete.

Morghan ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

Salve a tutti mi chiamo Davide ho 19 anni e ieri 3 giugno sono stato operato per fimosi e circonciso.
Ora che ho fatto l'operazione sono un po' spaventato per l'aspetto che ha il mio pene poiché sembra avere comunque molta pelle ai lati. Inoltre volelvo sapere se è normale che dove prima c'era il frenulo adesso oltre ai punti ci sia una specie di pallina di carne che sfregando sulla garza quando cammino mi crea un po' di fastidio, e se fosse normale sapreste dirmi se andrà via dopo qualche settimana.
Vi ringrazio in anticipo per le vostre risposte

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti!!!
Intanto volevo fare i complimenti per questo blog, davvero davvero ottimo, pieno di risposte e di chiarimenti.
Ho 25 anni, e solo 3 mesi fa ho avuto il coraggio di affrontare questa operazione. Mi sono operato 4 giorni fa, ma ancora provo un pò di fastidio, non è dolore in sè per sè, più che altro bruciori vari...il problema non sono i punti, quelli stanno che è una meraviglia, ma la mia iper-super-mega-stra-sensibilità nel glande!!! Non riesco a farlo toccare da nessuna parte, già nel lasciargli la garza attaccata con la pomata è un fastidio assurdo che mi ritrae lo stomaco all'indietro, ma io penso che sia dovuto al fatto che non è mai stato aperto...almeno io la penso così!!! Spero solamente che, con l'andare dei giorni, le cose vadano meglio...anche perchè è gonfissimo e faccio fatica a guardarlo, da come è conciato in questo momento :-) Se qualcuno ha da darmi qualche consiglio è sempre ben accetto, grazie mille!!!

Tanti saluti.

seado ha detto...

Salve, ho 51 anni, e martedi 08.06.2010, a Roma, ho effettuato la circoincisione per fimosi. 4 settimane prima sempre lo stesso urologo, mi ha fattto la quasi totale asportazione della prostata. Premetto, che secondo me ogni intervento per la stessa patologia è individuale, però, posso dirvi che io ho fatto l'intervento in day h. non ho sentito alcun dolore, dopo 48 ore l'urologo mi ha controllato, tutto ok, ora, sto facendo le medicazioni a casa da solo e prendo due antibiotici al giorno. VI ASSICURO NON HO SENTITO ALCUN DOLORE, comincio ad avere un po di fastidio per il contatto del glande senza la pelle, ma nulla di preoccupante passerà entro poco tempo, e speriamo di testare presto la funzionalita sessuale. ANDATE TRANQUILLI IO A DISTANZA DI QUATTRO SETTIMANE HO FATTO DUE INTERVENTI come ho precedentemente detto. Certo, è anche vero che devi avere fortuna a trovare un buon urologo, io l'ho avuta.

La prima notte due erezioni tipo il naso di pinocchio.

giuseppe ha detto...

operato un paio di anni fa , tutto e' andato alla meraviglia.vi comunico pero' per mio conto,grande sensibilita' del glande ed a volte arrossimenti da cotone dello slip.ci sarebbe qualcuno di voi che possa comunicarmi qualche pomata che usa per questo problema?tutto sommato e' un intervento che consiglio.ci voleva proprio per errere al 100 - 100.ciao a tutti e grazie a chi gentilmente mi risponde.

Anonimo ha detto...

Ciao, il 10 giugno 2010 mi sono operato anch'io di fimosi, c'ho quasi 19 anni.
il dolore non l'ho sentito moltissimo,anzi vi assicuro che da molto fastidio. durante la notte non ho mai avuto molto difficoltà ad addormentarmi,bhe sinceramente parlando quando ero in erezione appena mi svegliavo ( è del tutto normale )c'è un po di fastidio.
ora sono passati 12 giorni dall'intervento,bhe non vedo l'ora di guarire, ora che il glande sta in contatto con gli slip mi sta dando un po di fastidio.

Fabio ha detto...

ho fatto stamattina una circoncisione parziale con frenulotomia annessa. L'operazione veramente una passeggiata e credetemi io sono un tipo un pò ansiogeno...ma tutto tranquillo! Appena passata l'anestesia, però ho cominciato a sentire tirare un pò i punti ed, avendo IL GLANDE IPERSENSIBILE, il dolore al contatto con qualsiasi cosa è insopportabile, nonostante nei giorni precedenti abbia fatto degli impacchi di acqua borica e messo la pomata luan. Spero e credo che nei giorni successivi dovrebbe passare. Sto avendo difficoltà ad urinare nel senso che il getto va dove vuole, mi brucia un pò, ma niente di che.

Anonimo ha detto...

Salve a tutti gli amici circoincisi come me'!Per chi deve operarsi voglio dare un consiglio sono andato da solo ,ed ero terrorizzato da morire fuori dalla camera operatoria prima che mi chiamavano mi tremavano le gambe .Poi arriva il mio momento una infermiera esce e mi dice di andare in bagno e mettermi una pomata sul gioiello ,senza dirmi che si trattava di un anestetico.Io andai in bagno e mi misi un po' di pomata che si chiamava EMLA POMATA.Ma' non sapevo che quella era la mia anestesia!!!Altrimenti mi mettevo tutto il tubetto.Dopo una 10 di minuti mi fanno sdraiare sul letto operatorio e mi legano come un salame!!Ero terrorizzato poi iniziano una dottoressa mi tiene in membro ed un chirurgo inizia sento solo un solletico e comincio a tranquillizzarmi qualche scatto ma' nessun dolore due infermiere che mi distraggono e tengono in panno verde per non farmi vedere !! tutto fatto in una 40 di minuti !Una stronzata mi fanno stare un'oretta e mi mandano a casa e presi la macchina e andai a casa .nessun dolore dopo una 10 di giorni vedevo cadere i punti lo trattavo con cura pero' ho 'aspettato 2 mesi per fare sesso perche' avevo paura e ansia che si potesse aprire la ferita!!Il mio consiglio non avete paura e' una stronzata ...Io adesso ho' paura perche' devo farmi una ernia inguinale e varicocele con unico intervento con anestesia locale e sedazione profonda ,sono molto terrorizzato e preferirei essere sveglio come la circoincisione citata ,ma vogliono per forza farlo con epiturale o con totale ...io invece voglio farlo con locale e sedazione profonda ...pero' mi spaventa l'anestesia non voglio dormire...preferirei rifare 2 volte la circoincisione !! non so' se si sente dolore con la sedazione profonda e non so' se ci sono rischi di non svegliarsi piu' ,o magari non voglio svegliarmi con il cadetere...Vi saluto dicendovi che e' piu'fastidioso farsi mettere e togliere il cadetere che farsi fare la circoincisione ...Spero di essere stato chiaro.saluti

Sergio ha detto...

Fresco circonciso in stile teso, dopo due interventi non efficaci al frenulo e una circoncisione parziale.
L'ultima è andata benone, resta tutto scoperto anche a riposo e i punti son lineari e fatti bene, son proprio contento del nuovo look cabrio!
ora attendo che cadano i punti e di provare il nuovo giocattolo!
ragazzi operatevi!!!
è solo ansia ingiustificata, ma nulla a che veder coi problemi pratici e psicologici che risolve!
ne vale davvero la pena!!
un pizzico di coraggio per una vita sessuale nuova!!

Alex ha detto...

Salve a tutti, sono un diciassettenne circonciso da un giorno e mezzo. La mia esperienza è stata la più positiva possibile, ora ve la racconto. Arrivato in ospedale mi hanno fatto spogliare e dopo pochi minuti già ero in pre-sala ad aspettare di entrare, chiacchierando e scherzando con un infermiera simpaticissima. Una volta dentro sono partite sin da subito le battute del chirurgo e del suo assistente per mettermi a mio agio, e una volta superato il leggero dolore da anestesia locale ho iniziato a chiacchierare allegramente con le infermiere, senza sentire il minimo dolore, solo un leggero "tirare" durante l'intervento. Appena finito sono tornato in camera e mi sono concesso un paio di ore per smaltire il valium in tranquillità. Appena finito l'effetto dell'anestesia ho iniziato ad avvertire fastidio, ma niente di grave, anzi. Già dopo 3 ore dall'operazione sono andato in bagno e dopo aver tolto le garze con l'aiuto dell'infermiera ho fatto pipì senza problemi ne bruciori. L'unico dolore forte che ho provato è stato quando il chirurgo mi ha controllato prima di uscire, tirando indietro la pelle con insistenza, li si che sono state lacrime! Ma una volta superato il controllo basta problemi, sono arrivato in auto sulle mie gambe e sono tornato a casa in tranquillità. Anzi, la sera ho visto la mia ragazza e ci siamo tranquillamente comportati come al solito senza problemi, non ho avuto nemmeno fastidio dovuto alle erezioni normali nei momenti di intimità! La prima medicazione è andata a buon fine, senza provare niente altro che fastidio pur tirando indietro la pelle, così come la prima notte, un bel sonno pesante e solo qualche gocciolina di sangue sulle garze alla mattina. Insomma, adesso sono già in buono stato, il gonfiore non è eccessivo, urino senza problemi e le erezioni non mi danno fastidio. Non vedo l'ora di poter sperimentare durante un rapporto sessuale le nuove potenzialità del mio amico!

Insomma, se avete la fimosi (non serrata nel mio caso) fatevi questa operazione e toglietevi ogni pensiero. Ne vale la pena, il fastidio è veramente minimo, bisogna avere solo cura del proprio aggeggio e farsi due risate sul suo aspetto tumefatto, aiuta molto a prenderla positivamente! :)

Ho solo una perplessità. Tra circa venti giorni andrò al mare, c'è qualche genere di problema legato al sale e alla sabbia? E soprattutto, quando posso ricominciare a fare la doccia?

Anonimo ha detto...

ciao a tutti!! il mio fidanzato si è operato lunedì scorso...procede tutto ok..è stato un pò difficile da affrontare x lui ma gli sono stata sempre vicino aiutandolo a medicarsi!! avere una persona vicina vi potrà dare un grande sostegno!! le difficoltà maggiori sono al primo giorno..il gonfiore che preoccupa ma come a tutti vedendo i post precedenti..e il mettere la crema due volte al giorno...xò ora lui vi consiglia a tutti di non esitare e di non avere paura x l'operazione soprattutto se siete fortunati a trovare un buon chirurgo che sa sdramatizzare la cosa chiamando il vostro amico pisello ;) ;) ;) noi abbiamo due domande da porre a tutti coloro che hanno già affrontato l'operazione: per quanto tempo va fatta la fasciatura??? bisogna attendere che si tolgano i punti o si puo toglierla anche prima??
è normale che poi esca un pò di sangue tipo coagulato???
ci si può fare una bella doccia in tranquillità??
spero di ricevere consigli!!! in bocca al lupo a tutti coloro che la stanno affontando e che la dovranno affrontare!! sicuramente vi chiederete xk non l'avete fatta prima!!

cancer ha detto...

Ciao a tutti.....cercavo delle informazioni sul post-intervento e sono capitato su questo blog.....(ah se solo lo avessi scoperto prima...avrei risparmiato tempo e infinito stress)....visto che ci sono vi lascio anche la mia esperienza che è ancora tutta in progredire....
Devo dire che l'operazione in sè che era quella che mi metteva più ansia è stata in realtà una sciocchezza....si avvertono solo le punturine che si fanno alla base del pene per anestetizzare localmente il tutto....e poi lasciati passare alcuni minuti non si sente più nulla... si avverte solo la pressione del chirugo sul tuo arnese.....
L'intervento è durata circa 25 minuti e poi in giornata stessa sono tornato a casa...in serata nessun dolore e nessun fastidio!! Purtroppo dal giorno dopo le cose sono andate "peggiorando"...pene gonfio e tumefatto, punti che tirano, presenza di sangue, fastidio al momento di urinare e dolori con le erezioni spontanee...diciamo che ci avevo pensato e che mi ero preparato al post-operatorio.....però per ora sono giù....lo capisco che è solo il 4 giorno dopo l'intervento però mi sto facendo mille trip e paranoie.....cmq le varie esperienze che ho letto mi hanno aiutato...ora speriamo bene....

ciau

Anonimo ha detto...

Scusate, ma dai vostri commenti evinco che l'operazione è stata una passeggiata senza dolore, ma il dopo tutti rammentano di gonfiori, punti che non cadono, ipersensibilità, sangue e altri fastidi. Poi, NESSUNO, e ripeto NESSUNO ha scritto com'è il primo rapporto sessuale da circoncisi. Bene, queste variabili assenti mi bastano per valutare che c'è un enorme mistero sulla funzionalità del pene dopo l'operazione (tutti scrivono di operazioni fatte il giorno prima o al massimo 4 giorni prima, nessuno ha scritto "mi sono operato 1 anno fa!), per cui non c'è nulla da tranquillizzarsi. Che l'operazione sia indolore? Grazie al cavolo c'è l'anestesia! Mancano variabili.

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti i circoncisi e sopratutto ai 'circospetti'!!
Scrivo questo post proprio per dare coraggio a chi per anni come me è stato vinto dalla paura ed ha sofferto le 'pene' dell'inferno ROVINANDOSI la vita, non solo sessuale.
Ho fatto l'operazione per fimosi serrata quasi 2 mesi fa, alla veneranda età di 37 (ahimè) anni. Ora che sono oltre il guado grido a tutti di farla SUBITO. L'operazione è una cavolata; se, come me, siete "impressionabili" a tutto ciò che è medicina e operazioni, ed avete paura di sentire dolore durante l'intervento, fate 1 anestesia totale come ho fatto io e vi ritroverete svegli senza aver sentito un bel NULLA!
La parte + rognosetta è solo il post, bisogna fare pasienza per qualche settimana: 20-25 giorni x la caduta SPONTANEA dei punti, l'infagottamento dell'amico con le garze per tenerlo su, le erezioni notturne, e, sopratutto per chi come me ha il glande IPERSENSIBILE (ma Ipersensibile ASSAI!!) attendere almeno un mesetto perchè, anche se non ancora del tutto, la sensibilità si riduca a livelli quasi 'normali'. Ah, dimenticavo: CASTITA' assoluta! In ogni caso NESSUN DOLORE ULTRATERRENO, solo fastidi.
Ancora, causa la sensibilità, non ho preso 'la mano' col mio fido, ma sono FIDUCIOSISSIMO che a breve torneremo a divertirci insieme...anzi, COME MAI FINO AD ORA!!
Ragà, se sono sopravvissuto io che sono un fifone in fatto di chirurgia, VI CERTIFICO che è UNA SCEMENZA. Lo so che a dirlo dopo è facile, ma abbiate FIDUCIA in noi che SIAMO COME VOI (solo che adesso abbiamo un problema in meno nella vita). Diciamolo, siamo stati un po sfigati a nascere con quest'handicap, ma abbiamo LA FORTUNA di poterlo risolvere e diventare NORMALI...SCEGLIAMO DI ESSERE FELICI!
Ciao,
FRIZ73

Anonimo ha detto...

Ecco fatto, alle ore 10,30 sono entrato alle 11,30 uscito, oggi 18-1-2011. è proprio quasi una passeggiata; dolore zero, vediamo adesso quanto tempo alla guarigione della ferita.

Paolo ha detto...

Ciao sono Paolo. Ho 55 anni diabetico in attesa di intervento. Ho fatto la visita ad ottobre e sarò chiamato, forse, a marzo. Volevo solo condividere con voi la "rabbia" per questa attesa ed inviare un messaggio di coraggio a chi non è ancora convinto di effettuare l'intervento. Fidatevi, trovate una struttura di vostro gradimento e non temete. Dopo sarà sicuranmente migliore di adesso. In bocca al lupo a tutti.
Paolo

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti,
sono stato operato un anno fa e scusate il ritardo con cui vi scrivo!!!
Da tempo mi balenava in testa l'idea, anzi la necessità, di risolvere questo problema ma soltanto grazie alle parole di un amico medico e alle sue rassicurazioni mi sono deciso a farmi visitare da un urologo. Visita semplicissima e senza imbarazzo. L'intervento è stato effettuato presso un ospedale pubblico, quindi l'unica scocciatura è stato dover attendere 5 mesi prima della chiamata, ma credo che i tempi varino da struttura a struttura. Per il resto l'operazione è durata poco più di un'ora e sono stato dimesso dopo altre 2, dopodichè sono tornato al mio lavoro d'ufficio, come se niente fosse accaduto!
Mi ero portato la mia inseparabile bottiglia da 1,5 litri d'acqua perchè prima riesci a ridare funzione all'organo, prima vieni dimesso. Certo, con lui così mummificato non è stato semplicissimo, ma già alla seconda avevo preso confidenza. E' importante seguire le indicazioni relative alle medicazioni e, possibilmente, non esagerare coi movimenti almeno nei primi giorni. Io non ho avuto nessun tipo di problema (se si escludono le frequentissime erezioni notturne!!! tenere a portata di mano del ghiaccio, anche se servirà a poco); A distanza di una settimana dall'intervento e dopo altri 15 gg sono di nuovo stato visitato per verificare che tutto andasse bene. I punti se ne sono andati uno ad uno nell'arco di un mese e mezzo. Sinceramente ho atteso ancora un po' per fare sesso; certo però che in termini di manutenzione dell'aggeggio, del suo funzionamento a pieno regime e perchè no, anche dell'aspetto estetico, sono assolutamente soddisfatto della scelta. Buona circoncisione a tutti!!!

Anonimo ha detto...

Ciao, sono Antonio. sono stato operato il 18 gennaio 2011. L'ultimo commento lasciato, appunto il 18, mi sono dimenticato di firmarmi. Bene sono passati venti giorni e sto benissimo; i punti sono caduti tutti, non ho nessun tipo di dolore; un piccolo, ma proprio piccolo fastidio del glande a contatto con lo slip. E' tornato tutto alla normalità, anzi meglio perchè ora il mio "amico" sta bene e funziona .............

Menhir ha detto...

Io ho aspettato 45 anni per farmi questa frenulotomia. Ho avuto comunque una vita sessuale soddisfacente ma sopportando qualche fastido diventato vero dolore solo da un anno quando il frenulo si è leggermente lacerato e cicatrizzandosi si è ulteriormente accorciato. Intervento appena eseguito questa mattina, durata circa 20 minuti, dolore ZERO! Sono stato però previdente e prima che mi portassero in sala operatoria mi ero ben cosparso il membro di crema anestetica (Emla) così che neanche l'ago della siringa ho avvertito. Otto punti di sutura e via. Nessun bruciore nell'urinare e nessun fastidio di alcun genere. Ho tolto dopo 2 ore la fasciatura e lasciato libero (neanche all'insù) ed è completamente sgonfio. Ora vedrò nei prossimi giorni perchè al momento non me la sento di scappellarlo.

Anonimo ha detto...

E' passata una settimana dall'operazione e ho appena fatto la visita di controllo... per fortuna tutto bene! I primi giorni mi si era gonfiato ma ora sta tornando alla sua dimensione naturale. Fino al primo giorno dopo l'operazione avevo un po' di bruciore, ma poi dolore più nulla (tranne di notte fino al quinto giorno). Un paio di giorni fa mi si era attaccato un pezzettino della garza alla ferita, è uscito un po' di sangue ma niente di che.
Adesso mi hanno detto che posso togliere garze e quant'altro e devo solo attendere che cadano i punti (speriamo in fretta). Mi sono rimasti dei piccoli rigonfiamenti sottopelle, spero che non siano niente di che...

Anonimo ha detto...

Mi sono operato 3 giorni fa. Come ho scritto nell'altra pagina l'operazione in se` e` stata una cosa abbastanza tranquilla, piu` la paura che altro, e di dolore il giorno dell'intervento nemmeno l'ombra. Sono rimasto piacevolmente impressionato dalla bravura e professionalita` del personale medico/infermeristico specie considerando che la mia predisposizione non era delle migliori (forte nervosismo, sul tavolo tremavo come una foglia).
Parlando di decorso post operatorio, l'unica cosa seriamente dolorosa x il momento e` stata la prima medicazione (fatta dal chirurgo 2 giorni dopo). Quando mi ha pulito le ferite mi ha fatto veramente vedere le stelle e i sorci di tutti i colori, mi stavo mangiando un dito dal dolore... e` stato orrido ma credo di essere comunque un caso di particolare sensibilita` (da sempre non riuscivo quasi nemmeno a toccare il glande, anche le normali visite e l'applicazione delle pomate erano sempre state una tortura -- ma del resto spero proprio di liberarmi anche di questa cosa visto che dopo la circoncisione diventa meno sensibile).
Per il resto sono al terzo giorno e la cosa peggiore e` 1)vederlo come e` ridotto tentando di non preoccuparsi inutilmente, e 2)girare per casa tutto il tempo col pisello in mano... (di giorno da seduto lo tengo fuori appoggiato al bordo dei pantaloni eventualmente con la sacca di ghiaccio sotto, di notte lo ficco nelle mutande con doppia garza... con ghiaccio sempre pronto x bloccare le erezioni dormo decentemente.)
Al momento attuale la mia preoccupazione e` che comunque non riesco a toccare la zona dei punti (bruciore insopportabile al minimo sfioramento) per cui come medicazione mi limito a spruzzare amuchina e tamponare delicatamente.
Non penso tornero` al lavoro tanto presto (il mio dottore voleva darmi solo 2 giorni!?!?) ma a casa potendolo tener fuori e avendo sempre a disposizione il ghiaccio si sopravvive.

Anonimo ha detto...

Andata . Sono appena tornato dall'ospedale e ora finalmente ho un po' pace.Ho 27 anni e ho fatto una cironcisione per fimosi serrata. non ero nervoso per l'intervento ed avevo ragione a non esserlo, certo l'attesa è un po' fastidiosa, ma l'intervento è stato tranquillo ed ha avuto durata circa di 1 ora. Appena entrato in sala operatoria l'unica cosa "dolorosa" è stata la prima anestesia, che comunque si è rivelata una puntura normale, e l'effetto inizia subito così le successive punture non si sentono. Durante l'intervento non ho sentito la minima sensibilità , ero infatti preoccupato che l'anestesia inibisse il dolore ma non la sensazione tattile, Gli infermieri ovviamente mi hanno aiutato ad ironizzare sulla situazione, quindi in definitiva la paura più grande (LA VERGOGNA) era decisamente sopravvalutata. Finalmente torno in camera e qui cominciano i guai . L'anestesia ha cominciato a perdere effetto e AHI AHI AHI ... un bruciore fortissimo dove mi hanno fatto l'anestesia e la forte IPERSENSIBILITA del glande ha cominciato a farsi sentire. Il ghiaccio appoggiato sopra e un po' di respirazione per rilassarsi hanno aiutato a sopportare . Poi è arrivato il momento di una prima medicazione ..AHI AHI AHI AHI ... questa ha fatto proprio male, ovviamente la cosa è soggettiva ma non posso dire che è stato facile. Ci è voluta un'ora buona perchè iniziasse un po' di sollievo . Quando finalmente ho cominciato a stare meglio ... TERZA MEDICAZIONE.... mamma mia che male.... di nuovo ghiaccio nell'attesa dell'ultimo controllo. finalmente la medicazione risultava pulita senza perdita di sangue, il forte bruciore era passsato e il solo fastidio che sentivo e che sento tutt'ora sono i punti che un po' tirano, ma non è dolorosissimo, soprattutto dopo quello provato prima . Ora sono a casuccia, Ho urinato senza dolore due volte, è solo complicato staccare i cerotti ogni volta, inoltre mi sento svenire appena finito, forse per l'abbassamento di pressione, anche perchè erano le 4 del pomeriggio e non avevo ancora mangiato niente. Lunedì ho un controllo per la medicazione, poi potrò iniziare a farle da solo. Sono sicuro che tra qualche mese sarò felicissimo di questa scelta, che ho posticipato per troppi anni solo per paura. Insieme a me in ospedale c'erano degli adolescenti per lo stesso motivo, ho detto loro che sono stati molto coraggiosi a farlo ora invece di aspettare. Ora auguro un in bocca al lupo a chi dovesse fare questo intervento nel prossimo futuro e voglio incoraggiare a chi ha dei dubbi sul farlo. Non abbiate paura della VERGOGNA o del DOLORE , la prima vedrete che non ci sarà, il secondo è inevitabile, ma passeggero , poche ore sono molto meglio di una vita di imbarazzi .
Ciao

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti. Ho fatto l'intervento il 10/03/2011 praticamente una passeggiata, tanta paura x niente. A 5 giorni dell'intervento posso dire di nn aver avuto nessun dolore, l'unica goccia di sangue che ho perso la prima sera dopo più niente solo qualche chiazzettina piccolissima sulla garza, il gonfiore ancora ce ma nn eccessivo l'unica cosa che adesso sento e un leggerissimo prurito. Medicazioni 2 volte al giorno lavaggio e gentalin. Volevo chiedervi la ferita dopo quanto risarcisce del tutto? Grazie.

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti... Sono stato operato ieri.... Innanzitutto c'è da dire che sì, il dolore dipende da paziente a paziente.. Non voglio mettere paure o ansie inutile, io vi racconterò la mia di esperienza... Innanzitutto fanno anestesia locale, ed io ho contato circa 6 iniezioni per l'anestesia.. Anestesia che a me è come se non fosse stata fatta.. Ho sentito un dolore tremendo durante tutta l'operazione.. Finita l'operazione, mi è stato detto che un pò di dolore sarebbe stato normale... Ma dopo circa 10 minuti, ho iniziato ad avvertire dolore insopportabile, fino ad avere nausea e svenimenti.. Dopodichè mi è stata fatta un'iniezione di antidolorifico, che dopo circa 2 ore, ha avuto effetto... Il pomeriggio post operazione l'ho passato bene.. La notte non ho dormito per niente, ma il dolore comunque era abbastanza sopportabile... Oggi ho patito un dolore assurdo... A me la ferita ha buttato tantissimo sangue.. Ma il dottore ha detto che è normale.. A me per la medicazione, hanno dato una crema anestetica da mettere intorno al glande, e poi con le garze bagnate di amuchina MED, fasciare il tutto. Io per esempio adesso mi sono dovuto far fare un'altra iniezione di antidolorifico perchè sto patendo tantissimo... Per il resto, urinare a me per esempio brucia tantissimo.... Spero che a voi vada meglio XD.. Con questo non ho voluto mettere paura a nessuno, soltanto raccontare la mia esperienza...

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti sono un ragazzino di soli 13 anni a giugno 14 ho tantissima paura e non voglio operarmi ma tra due giorni mi operano , leggendo i commenti ho avuto un sostegno morale ma ho paura che la sera con qualche erezione involontaria mi possa far male anche perchè il giorno dopo l' operazione (venerdi questo) dovrò tornare a scuola ... come ho già detto ho una paura tremenda se magari mi potreste dire come affrontare al meglio quest' operazione ve ne sarei mille volte grato. Raffaele

Anonimo ha detto...

ciao ragazzi...anche io ho subito la fantomatica circoncisione ben 15 giorni fa precisi ma vorrei un chiarimento su una questione...quando sono andato dopo una settimana a fare una visita il medico ha preso il glande e l'ha spinto dentro in modo da coprirlo con la pelle...adesso ho la pelle che ricopre il glande e all'indentro della pelle ci sono i punti...cio che non mi spiego è che dopo 15 giorni i punti non sono ancora saltati e per lo piu si verifica fuoriuscita del sangue..sapete dirmi se è normale o no? grazie a tutti e complimenti per il blog =)

Anonimo ha detto...

Ragazzi, sono stato circonciso da 3 giorni e da ieri quando vado ad orinare sento un dolore lancinante (ma davvero terribile) come se la pressione dell'urina sia estremamente alta... Ho perfino paura ad andare in bagno a causa del dolore... Qualche consiglio o condoglianza per la salute?

Anonimo ha detto...

ciao a tutti
circonciso giovedì scorso , poco fa all'improvviso non potevo camminare e alla ricerca di notizie sono arrivato su questa pagina. Di anni io ne ho 45, e se ho aspettato tanto è anche perché un intervento fatto anni fa (senza la circoncisione, l'allungamento del frenulo) ha avuto effetti peggiorativi e il timore di far rimettere mano su una cosa tanto preziosa per noi mi ha frenato più del frenulo! Ma non si poteva andare avanti ed ora eccomi qui, nel club dei circoncisi. Anch'io ho quel gonfiore a destra che molti denunciano, anch'io mi sveglio due o tre volte alla mattina, la sensibilità va e viene e come poco fa a volte è eccessiva. Ma per tutti quelli che dubitano io dico solo una cosa: FATELO! Io sono sicuro che, passato questo periodo più o meno lungo di sofferenza, anche il sesso sarà tutta un'altra cosa. Magari ci si pentirà di non averla fatta prima, l'operazione. Date retta a me, che di anni ne ho 45! Godiamocelo come si deve!
Ciao

Circoncisoa45

Anonimo ha detto...

ciao ragazzi, ho fatto l'operazione solo 4 gg fa e a dir la verità è stato tutto + positivo di quello che mi era passato per la testa nei gg precedenti all'operazione!!!l'unica cosa che non capisco è il glande, ancora molto bianco, è una cosa normale o c'è qualcosa che nn va!!
ciao a tutti tanti saluti mattia

Anonimo ha detto...

ciao a tutti, mi sono operato ieri, leggendo e rileggendo mille volte i post qui e in internet in generale...ho fatto l'intervento in anestesia locale con sedazione, fatta bene che mi sono svegliato alle fine...praticamente l'operazione che ho sentito , sono le punture iniziali, fatte alla base del pene...l'incoveniente vista l'età (34 anni) è l'ipersensibilità che vivo oggi (2° giorno) quando vado in bagno è un macellino, e a dormire non vorrei andarci, perchè dormire a pancia all'aria mi ferma la circolazione...sono due giorni che sono a letto, mi alzo per andare al bagno...e cambiare le garze...comunque io sono uno di quelli che ha pregato per un miracolo,(invanamente ovviamente)per la paura di affrontare la cosa, prima lo si fa meglio è...speriamo che questa sensibilità vada via presto....ciao a tuttii...

Anonimo ha detto...

Complimenti per il sito..mi è stato di grosso aiuto! Voglio lasciare la mia testimoninaza. Il mio glande in quasi 33 anni non aveva mai visto la luce del sole. Imbarazzo e frustazione, così vivevo, poi la decisione e la visita. Fatto l'intervento e a distanza di mesi dico che va tutto bene, pemane un po di sensibilità ma passerà. Un grosso in bocca al lupo a tutti e complimenti ancora per il sit0

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti. due domande. A 45 anni senza mai problemi mi si eè ristretto il prepuzio e ora devo operarmi. Scopro che, non a pagamento ci vuole 1 anno. Una domanda, se il glande tutto ad un tratto si trovera' scoperto nello slip, non dara' molto fastidio (suppongo che chi ha il glande coperto lo abbia piu' sensibile, a me da molto fastidio nelle mutande se scoperto).ùGrazie

Anonimo ha detto...

ciao a tutti, finalmente dopo 41 anni ho trovato il coraggio di operarmi, solo tre giorni fa!!! ho avuto grande dolori solo la sera del lunedì(giorno dell'intervento), e la mattina di ieri, poi il dolore è passato gradatamente, trasformandosi in lieve fastidio!!! oggi dopo solo tre giorni dall'intervento, mi sono fatto la doccia, e tuttosommato sto benino! ho un fortissimo gonfiore, ma a quanto leggo dalle vostre lettere è normale!!! ....finalmente liberooooooooo!!!!! ciao a tutti e in bocca al lupo, vi farò sapere tra qualche giorno. mauro

Feltro ha detto...

ciao a tutti!
mi sono operato circa 48 ore fa, circoncisione + frenulo plastica.
Per ora il post-operatorio va molto bene, male quasi inesistente, un po' di fastidio dovuto ai punti e un po' di gonfiore nella pelle sotto al glande, ma penso sia normale.
L'intervento è stato fatto in anestesia totale (non me l'aspettavo infatti credevo di essermi semplicemente addormentato) me la sono vista un po' brutta la prima volta che sono andato in bagno, tra gli effetti dell'anestesia, la stanchezza, il lieve dolore e la vista non proprio bella ormai svenivo...mq ce l'ho fatta ora sono più tranquillo.
Per ora credo sia ancora troppo presto per esprimere un giudizio complessivo, in particolare ho ancora un po' di paura per la mia vita sessuale futura, molti parlano di perdita di sensibilità che era già un po' scarsa, penso però che parte dell'ansia sia dovuta solo alla sopracitata vista non proprio bella ;) magari passa tutto nel giro di qualche giorno.

PS ancora devo capire bene come organizzarmi quando sono in bagno, perchè ogni volta che ci vado mi faccio una nuova fasciatura e così sto consumando tonnellate di garze acqua borica e crema antibiotica! non so se c'è un modo più efficiente!
Consigli?

Anonimo ha detto...

Salve ragazzi! Mi sono operato appena 7 ore fa ed è veramente una sciocchezza! Solo che ho un dolore lancinante da circa 1 ora, da quando il chirurgo prima di mandarmi a casa mi ha armeggiato li in basso... È stato terribile! Mi contorcevo dal dolore mentre medicava e adesso ci sto dando sotto con il ghiaccio per sentire meno male. Non voglio dormire questa notte: ho paura di avere un'erezione! Aiutatemiii! Incoraggiatemi anche con una bugia xD

ANTONIO ha detto...

salve io mi sono operato questo venerdì e volevo sapere ma è normale che nn ho avuto nessuna crema dopo l'operazione????grazie per la vostra risposta

Andrea ha detto...

Ciao ragazzi, mi sono finalmente fatto fare sta benedetta circoncisione. Ho 22 anni, e l'anno scorso avevo eseguito la rimozione del frenulo.

Intervento riuscito bene, devo dire.

Medicazione con betadin sapone liquido... e basta. Li' la cosa inizia a puzzarmi, perche' ho visto un sacco di medicazioni articolate qua sul sito, mentre a me solo quello. Mi fa legare la pelle sopra il glande con un cerottino medico per.. boh. non so il perche'.

Ad ogni modo, primo giorno piuttosto bene. Erezioni notturne ne ho avute 2, che cmq erano rimaste a meta' forse perche' mi ero svegliato in tempo, forse perche' il cerotto comprimeva. Non lo so.

Secondo giorno sento pochissimo fastidio, morale a mille. Il peggio e' passato, penso.

No.

Tardo pomeriggio, vado a urinare, tolgo il cerotto ed ho l'orifizio dell'uretra gonfio. Come il culo di un babbuino, per intenderci.
Un po' di fastidio nell'urinare, ma e' piu' che altro l'impressione di vederlo cosi'. Mi dicono di prendere l'augmentin, un blando antibiotico.

Ok penso, che altro puo' succedere?

Qui viene il bello. Oggi. Terzo giorno. Inizio a sentire un prurito, che erroneamente scambio per l'irritazione dell'uretra, e non gli do peso.

Nel tirarlo giu' per medicarlo, sento un po' di fastidio ai punti, ma niente di particolare.

Oggi pomeriggio, inizia a farmi sempre piu' male all'altezza dei punti. Fino a stasera. Dolore e prurito continuo, TANTO, dolore.
Nell'urinare mi fa malissimo tirarlo giu', sento i punti tutti rigidi e duri, che puntano nel glande (ipersensibile) come delle spine.

Chiamo un altro urologo, conoscente di mia madre, e mi dice di mettere sopra i punti l'Aureomicina unguento, un antibiotico locale, che inoltre mi ammorbidisce i punti.

Premetto che sono MOLTO demotivato da questo peggioramento CONTINUO dopo 3 giorni, ma mi chiedo: e' mai possibile che il chirurgo che mi ha operato mi abbia dato un betadine sapone liquido che SAPEVA avrebbe seccato i punti facendomi un male cane? Non sarebbe stata meglio una crema? E' normale che mi abbia detto di chiuderlo sempre con un cerotto, che non lo lascia respirare e mi sta mandando tutto in mona?

Ora ho fatto cosi', ho messo la crema sui punti con una garza sterile (ahiahi, che male.) e l'ho lasciato libero attorcigliandogli una garzetta intorno. Si, da un po' fastidio il glande che sfrega, ma sticazzi, non ho mai letto nessuno che ce l'ha chiuso con un cerotto. Mi dara' un po' fastidio? Amen.

A qualcuno di voi e' successo di avere questa specie di infiammazione ai punti? Mi sento davvero demoralizzato, visto che sembra che sia l'unico a cui sia successo.

Scusate se sono stato prolisso, ma avevo bisogno di sfogarmi.. Fatemi sapere se avete qualche risposta o consiglio da darmi.. :)

Un saluto e un in bocca al lupo, con tanto affetto.

mauro ha detto...

ciao ragazzi,
oggi è il mio 8 giorno dopo l'intervento!
sono andato a fare la visita, e il medico ha detto che va tutto ok.
in realtà io ho ancora molto dolore, non riesco a scoprire il glande del tutto, e di notte con l'erezione mi sveglio come se avessi un elastico stretto attorno al glande!!!!
la cosa che + mi preoccupa è appunto il fatto che non riesco a scoprire il glande neanche con il pene a riposo!!!
ho fatto un buco nell'acqua? o ci vuole solo del tempo!!!
mauro

Anonimo ha detto...

Ciao ragazzi! Io sono stato operato il 27 aprile di quest'anno. La mia esperienza in sintesi è stata: operazione in sè tranquilla, un po' di dolore durante l'anestesia ma come per tutti gli interventi. I giorni dopo, ehm, abbastanza brutti per usare un eufemismo, sicuramente i primi 5, 6 giorni sono i peggiori, difficoltà a dormire, bruciore a orinare, ogni contatto un "ahia!" etc... Poi la situazione è andata migliorando giorno per giorno. Per essere COMPLETAMENTE guariti ci vuole circa un mese ed una settimana.

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti circonciso da 2 gg...
Mi è stato detto che ho il lichen... qualcunaltro ha questo problema o sa dirmi qualcosa su come muoversi?

Tantaroba ! ha detto...

Ciao ragazzi, ho 18 anni, e proprio oggi ho fatto una visita urologica, mi chiameranno x l'operazione.
Finalmente ho trovato il coraggio di dirlo a mio padre, voglio liberarmi di questo problema che credetemi è un'ossessione.
Le mie domande sono, e sono grato a chi risponderà, Quanto tempo ci vuole prima che ti operino? tempi di attesa dopo la visita dico.
E soprattutto, sono ipersensibile, dopo quanto tempo all'incirca potrò tornare a fare sesso in modo normale? Grazie a chi mi risponderà ! :D

Anonimo ha detto...

ciao ragazzi...sono al 5° giorno post-intervento...ho Lui ancora molto gonfio e livido e mi da fastidio solo la notte...ero molto preoccupato perchè inizialmente pensavo che il gonfiore passasse già dopo i primi 2 giorni post-intervento...invece grazie a questo utilissimo blog e ai vostri commenti (ci ho messo 1 ora per leggerli tutti!) ho finalmente scoperto che è tutto normale e vi voglio ringraziare tutti in quanto ora sono più tranquillo. L' unica mia ansia adesso è quella di ricominciare a fare sport (sono il ragazzo più sportivo del mondo)...mi sto accontentando di giocare a ping pong e biliardino però spero di riuscire a correre almeno fra tre giorni perchè ho un importantissimo incontro calcistico...non ce la faccio più!...cmq apparte questo grazie di cuore fratelli circoncisi!

Anonimo ha detto...

salve a tutti, sono Tommaso 54 snni, finalente mi sono deciso. Sono all'ottavo giorno e tutto sembra procedere bene, a parte la sensibilita' del glande che sfregando mi provoca fastidio.mi dite che tempo ci vuole prima di ritornare alla "normalita"?. grazie.Tommaso.

Massimiliano ha detto...

Salve a tutti sono entrato a fare parte del club dei circoncisi venerdì primo Luglio 2011...per anni mi sono tenuto il mio "lui"coperto come in inverno fino a quando a 39 anni compiuti a rischio infezioni perchè la pelle stringendo chiudeva l'orifizio urinario mi sono deciso ad intervenire...e poi ero stanco di soli rapporti orali o completi dolorosissimi...oggi sono 8 giorni dall'intervento...c'è molto bruciore e i punti tirano specialmente quando ho delle erezioni...la visita di controllo il 6 Luglio ha deto esito positivo è tutto ok, ma il fastidio lo sento lo stesso...dovrò medicarlo con Euclorina mattina e sera e Cicatridina pomata solo la sera per dieci giorni completi quindi fino a lunedì 11 Luglio...poi per un mese mattina e sera dovrò applicare sulla ferita la pomata Vea Lipogel...mercoledì 13 è fissata la visita di controllo dal primario di urologia...speriamo bene lo vedo ancora un pò gonfietto...

ttaglooa ha detto...

18 anni, operato ieri, spero che questo periodo di convalescenza finisca al più presto perché qui in casa mi annoio. ma nonostante tutti i dolori che sto patendo sono felice di aver risolto la mia fimosi (per la quale sono anche stato lasciato dalla mia ragazza) e ringrazio le vostre testimonianze che mi hanno spinto ad operarmi. apparte la notte passata in bianco e i pianti di sfogo che mi faccio sono felice, e domani verrò controllato, medicato e spogliato delle bende. consiglio a tutti coloro che hanno la fimosi di operarsi.

Anonimo ha detto...

Grazie per questo blog, perchè leggendo le vostre esperienze mi sono deciso a fare l'intervento...Venerdì andai a fare una visita da un urologo ed insieme decidemmo di operare mercoledì che seguiva (21 anni con fimosi serrata), da venerdì fino e mercoledì ho passato i giorni + brutti della mia vita, avevo una puara tremeda visto che era il mio primo intervento...Devo dire che l'intervento è stato abbastanza fastidioso ed a volte doloroso ma cmq sopportabile visto che sono riuscito a sopravvivere hiihih, subito dopo l'intervento durato + o - una 30 di minuti sono andato in bagno, ho fatto pipi però a vederlo così quasi collassavo e sono stato un paio di minuti un pochino seduto per riprendermi, mo tra poco vado in bagno a lavarmi con acqua e anonet(sapone disinfettante) poi lascio che si asciughi un pò di betadine e poi pomata nefluan nuova garza e via come nuovo :D :D :D, cmq ragazzi fatelo perchè è per il nostro bene non avete paura, si l'intervento fa male ma si sopporta (operato da nemmeno una giornata). L'unica cosa è l'attesa in ospedale io sono andato alle 8.30 sono stato operato alle 16.30, questa è l'unica cosa brutta

Paul ha detto...

27 anni. Sposato. Ho vissuto il fidanzamento secondo un metodo ben preciso e il problema si e' svelato solo... Beh ci siamo capiti. Non che non ne fossi a conoscenza prima (fimosi serrata) ma, un po' per paura, un po' per incuria l'ho lasciato andare per cosi dire...

Intervento metodo classico fatto da un chirurgo davvero in gamba. Intervento in sedazione (ho dormito un oretta) e anestesia locale per volonta' dell'urologo (vi fate una dormita e manco ve ne accorgete, una pacchia!). Entrato ospedale ore 9.30, rientrato a casa ore 19.00 del giorno stesso.

Ho la fortuna di avere una persona che mi ama tanto a fianco. Mi ha capito, mi ha accudito e sta aspettando la mia completa guarigione.

Oggi a sette giorni dall'intervento, tutto procede alla perfezione. Lavaggi frequenti con sapone antibatterico come prescritto dall'urologo e ancora qualche giorno di riposo. La sensibilita' e' di molto diminuita solamente dopo una settimana. L'ammenicolo non e' piu' neanche bendato. Il recupero dunque pare molto molto veloce.

Se qualcuno dovesse soffrire della stessa patologia, intervenga SUBITO, senza indugi. E' davvero una cosa da poco. Ho subito operazioni in day hospital molto molto piu' dolorose...

Anonimo ha detto...

salve a tutti ..sono un uomo di 50 anni.non avrei mai potuto pensare di poter avere di questi problemi alla mia età ,ma aimè ci sono arrivato senza saperne la causa.ho fatto una visita dal antrogolo e mi ha consigliato di operarmi ad assere sincero ho paura proprio per il post operazione.

walter ha detto...

salve a tutti, circoncisione e frenulectomia andati da 4 giorni.... dolore solo il primo giorno e idem per il sanguinamento lieve
ora dopo 4 giorni noto che il gonfiore non se ne va e anzi sembra essere diventato più grumoso ( scusate i termini pocho chiari) il gonfiore arriva a coprire la zona dei punnti al omento e devo tirare verso il basso per poterli vedere ,non ho mai fatto impacchi e sono stato a letto per la maggior parte del tempo in questi giorni pensate possa essere dovuto all'orizzontalità del membro?
chiudo dicendo che l'intervento v rimandato il meno possibile la paura si fa sentire slo il giorno dell'intervento ma una volta passato ringrazierete il cielo...e questo blog di esservi fatti coraggio

ciao a tutti:)

ttaglooa ha detto...

oggi sono passati 22 giorni dall'intervento. il gonfiore è sparito, alcuni punti si sono rimossi e ormai posso tenerlo dentro i boxer senza più alcun fastidio. attendo la caduta di tutti i punti per il collaudo.
buona fortuna a chi deve essere circonciso e soprattutto niente paura, perché dopo la prima settima tutto filerà liscio.

Anonimo ha detto...

Salve a tutti, ho diciannove anni ed anch'io qui per lasciar la mia testimonianza.
Ho realizzato d'essere affetto da fimosi non serrata cercando in rete ed è subito scattato il panico, la paura di dirlo ai miei genitori, l'ansia delle visite mediche e la consapevolezza che il mio 'problema' sarebbe stato esposto alla luce del giorno! Dopo una prima visita dall'urlogo, questo mi ha consigliato una lozione da applicare mattina e sera per l'igiene intima, alla ricerca di una soluzione che non prevedesse operazioni chirurgiche, ma anzhichè migliorare la situazione è peggiorata, così il 4 Agosto son stato ricoverato. La storia della mia operazione in sè non potrei raccontarla dal momento che - dopo essere svenuto ed essermi ripreso - mi han fatto anestesia totale con ricovero notturno. Poca roba, mi son risvegliato riposato e non avvertivo nessun dolore, son andato in bagno ed ancora assolutamente nessun dolore. Al contrario, sveglia di notte quasi ad ogni ora per la prima settimana: un incubo! Ad oggi son trascorsi 13 giorni, parecchi punti son venuti via! I primi son stati quelli nella zona del frenulo, venuti via dopo appena una settimana! Mi domandavo, però. Nella zona in cui stan venendo via ora i punti, (per capirci, dalla parte opposta alla pancia) la pelle resta tumefatta e la cicatrice è ben visibile in modo calcato, si stabilizzerà? Ringrazio questo blog ed i commentatori per il supporto morale implicitoche m'è stato dato!

Nicola ha detto...

ciao ragazzi, sono stato operato di fimosi serrata nel 1993 a causa di lichen sclerosus. Anestesia totale e pomata cicatrizzante x 2-3 settimane. Tutto liscio, unico inconveniente: era saltato un punto e ho dovuto rimetterlo al volo e senza anestesia. Dopodiché grande soddisfazione fino a un anno fa. A 35 anni, infatti, sopra la cicatrice dove era saltato il punto, dopo erezioni - rapporti compare spesso un cordoncino venoso duro e doloroso che impiega anche 1-2 giorni per riassorbirsi... x ora i medici hanno minimizzato il problema che però persiste. Avete esperienze analoghe?

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti!
Vorrei ringraziare tutte le persone che hanno scritto in questo blog e hanno raccontato le loro esperienze (incluso il creatore del blog, naturalmente).
Ho 15 anni, e ieri mattina sono stato sottoposto ad un intervento di circoncisione.
Ho scoperto tempo fa facendo ricerche su internet di avere la fimosi (leggengo anche dei problemi che portava). Trovata l'occasione giusta ne ho parlato con i miei, e ieri mi sono operato.
L'intervento tutto sommato è andato bene: Leggere punturine all'inizio (anestesia) e qualche dolorino durante/alla fine dell'intervento.
Mi hanno rimesso il giorno stesso.
Tornato a casa sono dovuto andare in bagno... all'inizio avevo un po' paura a farla, viste le "sue" condizioni... Ma non ho sentito dolore, solo qualche "problema di controllo".
La notte non ho dormito, mi svegliavo ogni mezz'ora per le erezioni involontarie: Non sentivo dolore, solo i punti che tiravano a tal punto da svegliarmi.
Fin'ora diciamo che le cose vanno bene (sono al 2° giorno dopotutto) l'unica cosa che non riesco a sopportare è l'ipersensibilità! Appena viene sfiorato da qualcosa, si fa sentire...

Avrei delle domanda, sperando che qualcuno possa rispondermi.
Ho letto che a molti (forse tutti) lo hanno fasciato verso l'alto per il sangue ecc... a me non hanno fasciato nulla, cosa rischio?
Per le medicazioni devo usare una crema, una volta al giorno, si chiama Gentamicina, qualcun altro ha usato questa crema?

Quando noterò dei cambiamenti lo scriverò, fra 10 giorni ho il controllo.

Davide ha detto...

Ciao a tutti! Ho 21 anni e mi sono operato oggi, avendo letto tutto ieri il forum mi sento in dovere di lasciare anche la mia testimonianza. Operazione breve e indolore, appena uscito salgo in taxi e l'anestesia svanisce facendomi patire un gran dolore per circa un'oretta. Per fortuna riesco a schiacciare un breve pisolino e al risveglio non sento alcun fastidio. Vado in bagno e, pur non avendo problemi a far pipì, mi accorgo della presenza di una grossa macchia di sangue sullo strato esterno della spessa garza multistrato. Apparte questo particolare che mi impressiona un pó, ora sono tranquillo sul divano con l'amico fasciato(garza da rimuovere fra tre giorni) e rivolto verso l'alto. Tutto sommato procede senza grandi problemi.. vedremo i prossimi giorni

Anonimo ha detto...

Ciao, mi sono operato ieri di fimosi non serrata. L'operazione è molto semplice e non dolorosa. Prima dell'operazione sono stato sottoposto a una puntura di antibiotico con pomata anestetizzante inserita direttamente sul glande. Sono entrato in sala operatoria molto preoccupato dell'anestesia. Adesso posso dirvi che nemmeno l'ho sentita. Un ago molto ma molto fino. L'operazione è durata solo mezz'ora complessivamente. Non si sente assolutamente nulla. Il post operazione per me è stato un po traumatico. Premetto che la mia soglia del dolore è relativamente bassa. Avvertivo dolore in prossimità del prepuzio...e man mano il dolore diventava pure bruciore...niente di insopportabile ma tutto normale. Adesso sono passate piu di 24h e sono a letto con un po di bruciore e fastidio ogni volta che l'aderenza con le garze aumenta. Spero che finisca tutto presto.

Anonimo ha detto...

buongiorno ragazzi della community... sono un ragazzo di 27 anni credo di avere avuto la fimosi sin da bambino o almeno credo però sono certo di aver capito tutto questo all età di 13 anni vedendo che il mio pene era diverso dagli altri. non ho mai avuto coraggio di parlarne con nessuno e credo che sia stato l'errore più grande che potessi fare ma oramai le cose sono andate avanti.
questa mia fimosi serrata ai lati era saldata da tipo dei punti di silicone cioè il glande era attaccato su due punti alla pelle... quando mi sono fatto visitare dall urologo mi è stata confermata la fimosi ed un intervento chirurgico che ho fatto una quindicina di giorni fa. da premettere che dopo l intervento il primario mi ha detto che era al quando infiammata la zona. ad oggi si sono riscontrati dei miglioramenti sulla ferita ove ci sono i punti ma invece sul corpo del bene specificatamente sulla parte finale sia sotto che sopra il pene è ancora gonfio anzi al tatto sento la parte dura come se ci fossero dei nodi, niente mi sono fatto visitare da un urologo che mi riscontrava un infiammazione prescrivendomi dei medicanali ricavati da principi attivi dell ananas.
ora ragazzi vorrei chiedervi a voi che avete fatto questa tipologia di intervento chirurgico quali sono stati i tempi di guarigione e se avete avuto delle complicazione e se l infiammazione che parlavo sopra e successo anche a qualcuno di voi.

p.s. chiudo facendo anch io un appello a tutti i ragazzi che hanno la fimosi... RAGAZZI FATEVI CORAGGIO E PARLATENE CON I VS GENITORI O CON QUALCUNO CHE VI POSSA AIUTARE.... NON SBAGLIATE COME TE PRIMA LO FATE MEGLIO E'

aspetto le vs risposte e vi saluto a voi tutti... grazie

Anonimo ha detto...

Ciao fratelli :)...operato finalmente 2 giorni fa di circoncisione totale + eliminazione totale del frenulo...
vorrei raccontare la mia storia... Ho 33 anni i miei problemi sono iniziati circa 1 anno fa quando ho incominciato a sentire dolore nei rapporti sessuali..i mesi passavano e notavo che il mio amico non era più quello di una volta, era cambiato: il frenulo si era accorciato visibilmente in più il prepuzio si era ristretto in maniera consistente... e continuando a fare sesso vedevo che la situazione peggiorava perchè il frenulo sottoposto a tensione si microlacerava formando delle cicatrici che rendevano il frenulo più corto e piu rigido...il tutto ovviamente sempre più doloroso...4 mesi fa con grande disperazione della mia ragazza ho dovuto smettere di fare sesso perchè non ce la facevo più andare dal mio medico curante dirgli cosa avevo e fare l'impegnativa per l'operazione in ospedale.
dopo 3 mesi e mezzo mi fissano l'intervento(27/09/2011)che è andato bene, sono passati tre giorni...lui è gonfio con qualche ematoma ma non ha sentito male a parte le iniezioni per l'anestesia...comunque non ho mai sentito dolore semmai fastidio e qualche pizzicore ogni tanto. Adesso mi sento libero (anche lui si sente libero) e felice di aver affrontato positivamente questa prova. Non perdete tempo non vergognatevi....e se ne avete bisogno.... Fatelo

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti sono un ragazzo di 15 anni e ho la fimosi.. Ho molta paura di affrontare l'operazione e ho anche molta vergogna nel parlarne ai miei genitori... Come fare?? Vorrei dei consigli da voi perchè siete persone più grandi di me e più mature... Vi prego datemi qualche consiglio su come agire...

MarcoPD ha detto...

Salve a tutti, ho fatto la circoncisione per una fumosi non serrata due giorni fa. Non avevo paura dell'operazione e facevo bene, è durata 30 minuti durante i quali non ho sentito niente di niente. Quando ho chiesto al chirurgo quanto ci sarebbe voluto ancora mi ha detto che aveva finito e adesso mi mettevano la garza!!! A parte qualche fitta ogni tanto (ma vorrei anche vedere visto che comunque ho dei punti) non sento mai male e a parte garze e betadine non uso nemmeno il ghiaccio. A chi come me era dubbioso ma bisognoso dell'operazione dico solo una cosa: FATELA!!!!!

Francesco ha detto...

Salve a tutti, mi chiamo Francesco e tra 8 giorni dovrò operarmi per fimosi serrata (13 Ottobre). Il mio problema è che ho una paura, anzi ho il terrore per questa operazione. Ci penso ogni santissimo giorno da quando mi hanno detto la data. E' più forte di me e credo che in sala operatoria dovranno addormentarmi con un sedativo per elefanti perchè sennò butto giù tutto. Ma la cosa che mi percuote tutti i giorni è anche il fatto che ne devo parlare con il mio allenatore di calcio, non so proprio cosa dirgli perchè mi vergogno da morire parlando di questa operazione. Premetto che ho 17 anni e sapete tutti che ci stà prendersi in giro a quest'età, conoscendo i miei compagni di squadra poi... . Rincuoratemi

Andrea _Sardegna ha detto...

Ciao ragazzi, finalmente a 45 anni mi sono deciso a fare l'intervento di fimosi non serrata e frenulo corto, non ho fatto il classico intervento ma ho scelto quello laser a pagamento (un botto di soldi) praticato da una clinica veneta, tutto si è svolto molto velocemente, sono arrivato in clinica alle ore 9, dopo mezz'ora ho fatto la visita con il medico chirurgo e alle 10 sono entrato in sala operatoria, anestesia totale per circa mezz'ora, al risveglio in sala operatoria non sentivo nessun dolore, mi hanno riportato in camera con una sedia a rotelle e sono rimasto a riposo sino alle 18, ho fatto la visita e la medicazione, mi sono vestito e sono andato via. Ho passeggiato per il centro poi sono rientrato in albergo alle 22, veniamo ora all' amico, dopo l'intervento si presentava molto gonfio sulla parte destra ed il glande scoperto sulla parte sinistra, cucito come un salsicciotto, ma senza alcun dolore, la mattina ho fatto normalmente la doccia, ha sanguinato un po, ho medicato con il gentalyn beta i punti e la parte gonfia ed ho avvolto con la garza, vestito normalmente mi sono diretto all'aeroporto il tutto senza nessun fastidio o problema..rientrato a casa ho proseguito tre volte al giorno con i lavaggi dermoxil spray e la medicazione gentalyn, oltre una pasticca di antibiotico per 5 giorni, i primi 3 giorni vi sono stati sanguinamenti dalla zona del frenulo, ma senza dolori tanto da rientrare subito in ufficio, a distanza di 14 giorni i punti stanno allentando la presa, la sensibilità del glande si sta riducendo sempre di più e tenerlo dentro gli slip non è fastidioso, anche in erezione i punti non tirano e sembra stia prendendo piena funzionalità...lavaggi frequenti ogni giorno e per tre volte applico ancora il gentalyn .. Ancora sesso e masturbazione niente ma ora dico, L'AVESSI FATTO PRIMA... Vi terrò aggiornati nei prossimi giorni..

Philippo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
andrea ha detto...

ciao a tutti gli operati di fimosi, io sono stato operato questa mattina di fimosi non serrata e devo dire che ad ora che sono passate 9 ore dall'intervento non sento alcun dolore. volevo rispondere a Francesco di non preoccuparti mai di quello che dice la gente, l'operazione è giusto che tu la faccia perchè non è bello arrivare alla mia età, 43 anni, e non averla ancora fatta!!!
Nei prossimi giorni potro dire qualcosa di più sul post intervento, per ora non sento alcun dolore. Ma ci si può fare la doccia? penso di si, il medico non mi ha detto nulla a riguardo. Buona serata a tutti

Anonimo ha detto...

signori io sono stato operato il 7 ottobre di fimosi lieve e devo dire e circoincisione del frenulo.
tutto si e svolto secondo le prassi che ho avuto modo di leggere negli altri comenti.
tutto e abbastanza tranquillo e sopportabile ma ragazzi non crediate sia come taglirsi i capelli! sara pur sempre uno schok e il dopo operazione pur non trattandosi di non di trascendentale vi derà problemi sia pur lievi.

Francesco ha detto...

Salve a tutti, sono quel Francesco che aveva una paura matta dell'operazione (post del 5 ottobre mi pare). Stamani ho fatto questa santissima e benedettissima operazione e come avevo scritto dicevo che buttavo giù tutto dalla paura; in effetti non è che sia stato proprio un "paziente modello". Comunque bando alle ciance il vero dolore l'ho provato soltanto quando mi hanno fatto le punture dell'anestesia (come dicono tutti) infatti ho dato per sbaglio un bel cazzottone all'infermiera. Tornato a casa è arrivato quel momento fatidico: urinare... e vi giuro e spergiuro che era come se l'avessi fatta prima dell'operazionie. Risultato? niente dolore! Purtroppo però non è tutto rose e fiori infatti sono inorridito a guardare il mio membro così tanto che ho vomitato con tanto di giramento di testa. Non so spiegare il perchè ma è successo! E' questa la mia unica preoccupazione, che ho paura di guardare il mio pene (ahahah)! E ora mi accingo a passare il mio primo giorno da operato facendo le prime medicazioni e le prime mummificazioni! Con tutto questo scrivere volevo solo dire grazie a chi ha fatto questo blog, mi è stato di grande aiuto!

Enrico91 ha detto...

Sono tornato 2 ore fa dall'intervento,cosa dire,sfatiamo il mito di anestesia locale = nessun dolore xD Se la parte è sensibile il dolore lo senti,a me hanno dovuto fare doppia anestesia nella zona del frenulo xk era molto sensibile e quindi ho sentito un dolore lancinante appena hanno tagliato! Certo è che l'operazione nn è stata indolore completamente,tuttavia però assai assai sopportabile,in sala tutti molto tranquilli e io non ho smesso di parlare per tutto l'intervento,cercando di tenere occupata la mente quantomeno! Al momento non sento dolori enormi,l'anestesia ormai è scomparsa (suppongo) visto che sono stato operato alle 12.30 e a fare pipì non mi provoca alcun dolore,sempre al momento. Aspetto con terrore il momento dell'erezione perchè so che i punti tireranno,ma sinceramente,visto che hanno utilizzato anche un bisturi laser,credo che forse anche per quello non dovrei soffrire chissà quanto (o quantomeno ci spero!). Se volete vi terrò aggiornati sui prossimi avvenimenti,speriamo si concluda tutto al meglio!

Termino dicendovi,grande ansia,bisogna avere una soglia del dolore media per poter affrontare il tutto,ma è stata una liberazione per me,realmente,non vedo l'ora di poter tornare alla normalità,più sano che mai! Non aspettate troppo,io alla fine sono nella media di età,ho 20 anni,potevo farla prima ma ho trovato il coraggio solo qualche mese fa,quindi mi raccomando,eliminate i dubbi e procedete! ;)

Enrico :D

Anonimo ha detto...

ciao a tutti compagni, io sono stato operato il 15 luglio per fimosi e circoncisione, sono passati ormai 3 mesi e, nonostante il sesso sia praticabile sento dei tiramenti durante il rapporto non proprio piacevoli, e a livello della cicatrice ho ancora delle piccole protuberanze non rimarginate... volevo sapere se è capitato anche a voi ...insomma devo preoccuparmi?? non vorrei rimanesse così per sempre :(

Francesco ha detto...

Salve a tutti. Questo è l'ottavo giorno post operazione. Tutto bene, l'amico si è sgonfiato, medicazioni senza tanti problemi e nessun fastidio per uinare; questo fino a quando dovevo mettere l'altra pomata (vea lipogel). Essendo una pomata un po' più "densa" del Gentaylin mi rimane particolarmente difficile spalmarla nel glande perchè è ultra sensibile. Ora ho prenotato una visita dall'urologo per vedere come stà andando! Voi avete qualche consiglio da darmi per diminuire un po' la sensiilità? P.S. ho fatto una circoncisione stile libero quindi una piccola parte del prepuzio c'è ancora e nelle mutande non sento particolari fastidi.

Anonimo ha detto...

Mi associo agli altri commenti l'operazione e' davvero una sciocchezza mai i giorni post operatori sono al quanto fastidiosi!! Operato ieri mattina ho fatto la prima notte in bianco non ho chiuso occhio un secondo un po' per la paura di erezioni improvvise e un po' per la sensibilità del glande che nn ti permette nemmeno di portare lo slip!! Io cmq sto cercando di tenerlo quanto piu tempo scoperto senza garza per cercare di velocizzare il processo di sensibilità del glande!!! Mah stiamo a vedere per il resto dei giorni cosa ci riserva il nostro caro amico che tra poco potrà avere rapporti regolari e senza limitazioni!

Anonimo ha detto...

Ragazzi, domani ho l'intervento di circoncisione totale, ma cercherò di vedere se è possibile farla parziale! in ogni caso ho un pò di "paura" nel vedere il mio gingillo tutto gonfio per qualche giorno:) comnque sia blog utilissimo! io ci ho messo un pò a convincermi a farla..ma fatelo senza pensarci se ne avete bisogno perchè altrimenti a lungo andare vi potrebbe condizionare in tutti i sensi! ciau

Anonimo ha detto...

Rispondo al ragazzo operato il 15 luglio, io son stato operato una quindicina di giorni dopo di te e son nelle tue stesse condizioni, anzi, dirò che nella zona del frenulo oltre che tirare fa anche 'leggermente male'.

In rete si legge che dopo neanche trenta giorni è tutto come prima e fantastico, sembra quasi una pubblicità invece dopo trenta giorni è funzionante (anche prima, dipenda dai casi) ma oltre che 'come prima' non lo sarà mai, per l'effetto definitivo - lo spianamento della cicatrice ed i tiramenti - il mio urologo mi ha detto che possono volerci anche sei/otto mesi! Speriàm..

Anonimo ha detto...

ciao a tutti io e da 15 anni che ho la fimosi serrata e non mi sono mai operato per paura perche ho molti dubbi avendo il glande ipersensibile anche al piu leggero dei tatti come potro sopportare il post intervento e sopratutto come funziona la cicatrice da medicare e sopra il glande o alla fine del glande perche se lo faro intendo fare la circoncisione totale e non parziale quanto tempo ci vuole perche la ipersensibilita diventi sopportabile e dopo quanto tempo massimo passa totalmente perche per me e un trauma solo a pensarci figuriamoci a fare l'operazzione avevo gia fatto una visita da un urologo e mi disse che l'ipersensibilita passava dopo 1 anno e non mi sono fidato quindi non sono piu andato a farmi operare perche tutto questo mi ha spaventato ho 30 anni e vorrei trovare il coraggio per farlo perche non farlo significherebbe rinunciare alle donne e non mi va a genio

Anonimo ha detto...

ciao a tutti mi chiamo Alessio ho 31 anni sono statto circonciso 3 giorni fa Ero affeto da fimosi serrata, se pur non mi dava nessun tipo di fastidio nemeno nei raporti sessuali piu intensi ho deciso di farmi operare per motivi igienici e perche no estetici, sono entrato in clinica alle 7;30 del mattino dopo i soliti esami alle 19:30 è arrivato il mio turno. L' intervento è statto veloce e praticamente indolore grazie a un calmante che mi hanno innietato sono entrato in uno stato quasi euforico tanto che nel mentre che il chirurgo operava io ci ridevo e scherzavo. Ora dopo 3 giorni il mio compagno di aventura sembra che stia benone sto faccendo dei risciaqui e mettendo una pomata cicatrizante sulla ferita 2 volte al giorno lo lascio senza bende dentro le muttande e ogni tanto mi sdraio nel letto lasciandolo a testa in su affinche si sgonfi un po, non sento nessun tipo di dolore nemeno durante le erezioni notturne o casuali solo un picolo fastidio per via dei punti che tirano, a saperlo avrei fatto tutto almeno 15 anni fa.

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti. Ho 19 anni e in questi ultimi anni mi sono reso conto di avere questo problema di "apertura" (credo di avere la fimosi serrata) ma non ci avevo mai dato troppo peso. Oggi mi sono deciso a informarmi e ho letto questo blog. Sono intenzionato a fare l'operazione ma non so come parlarne con i miei genitori!! Inoltre il mio glande è ipersensibile!! Infatti quando qualcosa entra a contatto con esso mi da veramente fastidio! Se dopo l'operazione sarà completamente scoperto questo mi creerà dei problemi?? Io questo problema ce l'ho da tutta la vita, posso fare l'operazione come tutti gli altri? e' particolarmente urgente? E poi ho paura di essere traumatizzato dal vederlo così diverso :(....grazie a tutti e complimenti per il blog!!

vittorio ha detto...

Vittorio,mio figlio,ha 11 anni.Ieri e' stato operato:circoncisione totale.L'intervento e' andato molto bene,nessun dolore fino alla sera..ma poi..chiede disperatamente se ci sono ragazzini della sua eta' a potergli dare consigli.La sua preoccupazione e' quella di poter riavere il suo amichetto come era prima e non come adesso,cioe' gonfio come un salsicciotto.Potete confortarlo?

Anonimo ha detto...

Ciao ragazzi ho 27 anni e lunedi mi sono operato per circoncisione e varicocele, l'intervento è durato un'ora circa e non ho sentito assolutamente niente.. alla fine non ci credo ancora di averlo fatto.. ma mi rendevo conto che non potevo andare avanti così per il semplice motivo che non era naturale la posizione in cui restava la pelle e di conseguenza negli ultimi 3 anni ad ogni pipì sentivo strani odori imbarazzanti, e seconda cosa credo che non abbia mai provato del vero sesso orale. Beh ora siamo quasi al 6 giorno di cure, nessun dolore dopo lunedi, solo fastidio e tanta sensibilità dove c'era il frenulo. Da qualche notte sto cominciando ad avere erezioni notturne che mi svegliano, sento un leggero fastidio cerco di pensare a qualsiasi cosa pur di farlo calmare..ahahah... poi ci riesco! Al momento non so come sarà una volta finito tutto.. di certo non vorrò privarmi di niente!

Anonimo ha detto...

Per anonimo che ha postato il 28ottobre2011: Ciao, io ho fatto l'intervento di circoncisione totale esattamente un anno fa e pure io avevo fimosi serrata e ipersensibilità al glande. Oggi ti posso assicurare che è stata la cosa + intelligente che io abbia fatto per la mia salute fisica e relazionale. Ma veniamo ai tuoi quesiti: 1) per quanto riguarda il post-operatorio devo dire che sono stato decisamente fortunato, nessuna complicanza, giusto le normali medicazioni nel mese successivo, NESSUN dolore atroce ma fastidi FACILISSIMAMENTE superabili, nè gonfiori di alcun genere. 2) ipersensibilità: anche io al solo sfiorare il glande saltavo in aria dal dolore e la paura per il dopo l'avevo eccome! Come mi è andata: tenendo bendato il pene nei 2 mesi successivi ho evitato che muovendomi strofinasse con gli slip; missione riuscita, facendo infatti un pò di attenzione si riesce a mantenerlo dentro la medicazione e potrai camminare tranquillamente già il giorno dopo. Passando le settimane inizia il processo di 'cheratinizzazione', cioè inizia a diminuire la sensibilità (ma tranquillo che alla fine del percorso l'"attrezzo" funziona eh!!!), e, piano piano, senza nessun trauma o dolori dell'altro mondo, scoprirai che tutto si va normalizzando. Io, dopo un anno, sono quasi 'normale': ogni tanto qualche fastidio in qualche movimento, ma quello che aiuta moltissimo è 'USARLO', infatti + lo si 'strapazza' un pò, + diminuisce la sensibilità (c'è anche molto di psicologico, perchè la mente si abitua ad una nuova sensazione che non viene + elaborata come dolore, credimi!). Ed io, ahimè, in questo anno non ho avuto molte 'occasioni' per strapazzarlo..sigh! Certamente un pò di pasienza ci vuole, ma PENSA CHE LO STAI FACENDO PER TE STESSO, e che non passerai tutta la vita con un handicap che ti darà solo problemi e limiti! Fallo, con molta serenità, e pensa al dopo, e a tutte le donne che finalmente potrai avere in assoluta libertà... Ciao

Max ha detto...

ciao ragazzi, ho 24 anni e devo essere circonciso.
il mio timore più grande non è l'intervento in sè ma il dover parlare della circoncisione ai miei genitori... non saprei come intavolare il discorso dal momento che la questione è un tabù.

A voi ha creato unbarazzo doverne parlare in famiglia?

Roberto ha detto...

La mia e' una storia un po' diversa dalle altre:
ho 40 anni e una fumosi, immagino, non serrata, in quanto riesco a scoprire il glande con il pene non in erezione. Leggendo pero' i post precedenti mi sono accorto che buona parte di voi aveva ed ha problemi e dolori nell'avere rapporti sessuali (alcuni addirittura sono stati lasciati dalla propria compagna!),altri hanno vissuto male la propria sessualità e adesso, dopo l'operazione si sentono persone rinate! Invece io , ripeto all'eta di 40 anni, non ho mai avuto problemi di questo genere...questo e' stato il motivo per il quale non mi sono mai interessato alla faccenda. Anche dal punto di vista igienico, potendo scoprire il glande fino alla fine, con il pene flaccido, non ho mai avuto problemi di nessun genere. L'operazione invece mi e' stata consigliata, anzi obbligata, dal ginecologo della mia attuale compagna. Con il mio pene, coperto e quindi soggetto ad infezioni, dice il ginecologo, trasmetto spesso queste infezioni alla mia compagna. Ora mi chiedo e' possibile una cosa del genere...affrontare un intervento in un posto cosi' delicato mi preoccupa non poco, tant'e' vero che sono mesi che rimando la visita dall'urologo. Sono molto preoccupato e spaventato nonostante tutti i post cosi' rassicuranti!!!

Anonimo ha detto...

[diviso in due parti causa limite di caratteri - prima parte]
Fatta tre giorni fa, rimandata per 31 anni causa fifa tremens. La notte precedente all'intervento ho dormito poco, terrorizzato da quanto mi attendeva, lasciandomi almeno la speranza di soffocare con il sonno l'ansia per il giorno seguente... pia illusione. Resto terrorizzato per tutto il tempo, il chirurgo e le infermiere cercano di tranquillizzarmi ma non funziona granchè (sospettando una mia reazione avevo chiesto all'epoca di poter fare l'anestesia totale, ma sarebbero serviti mesi quindi optai per il day hospital), provano con un paio di iniezioni anestetiche alla base del pene e il dolore è sopportabile, esacerbato soltanto dal mio stato di tensione persistente che mi fa comunque urlare un po' (e dire che le iniezioni non mi fanno paura, solitamente...), poi quando provano a scoprire il glande (suppongo per fare iniezioni anche lì) il dolore è insopportabile, urlo come un matto e loro si fermano, quasi svengo e mi mettono la maschera con l'ossigeno, aspettando un po' di tempo per vedere se mi calmo, proponendomi nel mentre di rimandare il tutto e di farlo in anestesia totale (stimandomi "un paio di settimane" come tempo d'attesa che, visti i tempi della sanità pubblica, probabilmente significa agosto 2012, cosa comunque relativa visto che ormai le ferie le ho prese adesso), alla fine decidiamo di procedere e non sento quasi più niente sino alla fine, inizio a riacquisire sensibilità durante la sutura e gli ultimi due punti li sento sin troppo bene, anche se è più la preoccupazione del dolore... una volta reimpacchettato tutto non sento alcun dolore, chiedo al chirurgo quando comincerà a farmi male e lui mi risponde candidamente "con questa operazione dopo non senti dolore", risposta che me lo fa considerare un politico mancato... comunque, tornato a casa metto il ghiaccio e la cosa procede regolarmente, mi tengo la pipì il più possibile perchè terrorizzato dal mio medico di famiglia, il quale sosteneva che avrebbe bruciato da morire, poi non ce la faccio più e mi decido ad andare a farla, vedendo per la prima volta (in sala operatoria, visto l'andazzo, avevano ben pensato di mettermi un bel telo davanti) il povero pisello, ormai ridotto a somigliare ad una salsiccia masticata e sputazzata... la cosa non mi fa particolare impressione, anche alla luce del fatto che non ho dolore nel fare il mio bisogno, quindi lo ripongo nuovamente a testa all'insù e la giornata procede senza troppi intoppi sino alla notte... notte che comincia al solito con il mio terrore relativo agli alzabandiera notturni e ad eventuali miei spostamenti nel sonno, poi però la notte precedente passata in bianco prende il sopravvento e mi addormento abbastanza in fretta, per poi svegliarmi ogni tanto nel sentire una certa "tensione" (non la definirei un'erezione perchè mi sembrava comunque tutto abbastanza a riposo) in zona, ma poi mi riaddormento sempre...

Anonimo ha detto...

[diviso in due parti causa limite di caratteri - prima parte]
il secondo giorno prevede il primo cambio delle garze, e lì inizia un nuovo calvario: le garze sono completamente attaccate, urlo, quasi svengo, mi sento maluccio e un provvidenziale intervento di acqua e zucchero risolleva le mie sorti, non riesco a completare la medicazione come previsto (l'acqua ossigenata mi fa troppo male), bendo nuovamente il tutto, badando di lasciar bene scoperta la punta per poter urinare (come consigliato dal chirurgo) e torno a crogiolarmi nelle mie miserie sul letto, camminando come se avessi un coniglio rovente nelle mutande... quando nel proseguio della giornata torno a fare pipì, noto che qualcosa nel bendaggio non dev'essere andato per il verso giusto, visto che adesso l'urina sembra uscire un po' da tutti i fori, a mò di colapasta, però sono troppo terrorizzato dall'idea di dover ristaccare il tutto, quindi la lascio così, rimandando il tutto alla medicazione successiva, prevista per la sera... prevista ma anche rimasta nel campo delle previsioni, visto che il solo pensiero di sottopormi a quella tortura mi causa una tremarella poco controllabile, quindi rinuncio e rimando al mattino successivo, quando ho la visita di controllo... e qui giungiamo a stamani quando, muovendomi e camminando sempre peggio, mi avvio terrorizzato e fiducioso verso l'ospedale, con la mente piena di domande tutte riconducibili al solito punto: è normale che patisca così? La risposta del chirurgo di turno (non quello che ha eseguito l'intervento) è un tremendo "si, dipende dalla soglia del dolore del paziente, evidentemente la tua è molto bassa", il tutto seguito da un mio urlo lancinante (la mia ragazza in corridoio si è quasi sentita male) quando ha tirato via di colpo tutta la fasciatura... altre mie lamentele sono seguite mentre medicava con la grazia di un elefante il mio povero armamentario ferito, concludendo il tutto senza neanche bendarlo, ma limitandosi ad interporre delle garze tra la parte lesa e lo slip, dicendo che la fasciatura non serve più... peccato che in questo modo ogni volta che devo andare in bagno devo anche staccare le garze dalla pelle, prima che iniziassi a scrivere questo papiro ho provato per la prima volta l'operazione e sono nuovamente quasi svenuto dal dolore, rinunciando tra l'altro a quel che volevo fare e limitandomi ad una pisciatina sommaria... suppongo di essere particolarmente sfortunato in materia, visto che anche quando mi operai di ernia inguinale mi stimarono 20 giorni prima di tornare totalmente operativo e invece dopo anni ancora ho dolore in seguito a movimenti bruschi...

Cristian ha detto...

Ciao a tutti, ho 22 anni e mi sono operato di fimosi giovedi 10 novembre , in un ospedale . premesso che la diagnosi della mia fimosi era stata fatta da una dottoressa uruologa amica di mia madre, sono stato operato da unA chirurga :) che non mi aveva visitato .. quindi non so che tipo di circoncisione mi abbia fatto. premesso che non avevo paura inizialmente, devo dire che è stato piu traumatico del previsto, almeno per i primi 5 giorni. le erezioni di notte facevano molto male, per il gonfiore non riuscivo a scoprire bene il pene per medicare i punti , solo dopo 6-7 giorni ho ricominciato a dormire relativamente tranquillo.. e devo dire che ora le cose vanno bene. Sono stato medicato anche in 2 occasioni dalla dottoressa, che ha detto che il decorso va bene e posso quasi tornare all attività sportiva ( l ultima visita risale a sabato) , ma i punti si vedono ancora, e le zone non sembrano comunque perfettamente suturate... aggiungo inoltre che ho all altezza del vecchio frenulo una specie di pallina che ne sembra un residuo.. è normale? il chirurgo quando mi ha visitato mi ha detto che era tutto ok... per il resto i punti sembrano degradarsi, ma avendo avuto frequenti erezioni nei primi giorni spero che questo non abbia ritardato la caduta o aggravato la chiusura della sutura. in piu il pene non sembra perfettamente orizzontale ma rivolto leggermente verso l alto. è normale anche questo? grazie, questo blog è veramente d aiuto per chi come noi deve affrontare questo tipo di operazione :)

Cristian ha detto...

ah... dimenticavo di dire che mi hanno solamente detto di medicare il pene e la sutura con una schiuma detergente e con del gentalyn, oltre al brufen come antidolorifico. nella visita successiva notando un edema mi hanno medicato loro e somministrato un antibiotico e un antinfiammatorio. Gtrazie !:)

Anonimo ha detto...

Allò, sono Alessandro e mi sono operato tre giorni fa. L' intervento è durato un'ora, perchè mi sono agitato e usciva del sangue (maledetti loro che non mi hanno preso la vena per la flebo per 3 volte -.-). Il dolore durante la giornata è semi nullo, però:
1-Ho una benda su di lui che manco mi permette lo spazio per fare pipì, e quindi un pò si bagna.
2- Non me l'hanno legato verso l'alto, sono io con i miei boxer a tenerlo così
3- Ancora non mi hanno dato pomate, acqua borica e cos' altro, solo un antibiotico
4- La notte è un SUPPLIZIO!! Per ora sono 10 ore di sonno in tre nottate...
Ora sto andando a farmi cambiare la bendatura, poi cosa mi aspetterà? Thanks!

Anonimo ha detto...

ciao a tutti mi chiamo simone e ho 15 anni,grz a questo forum ho parlato del mio problema con i miei sono stato visitato soffro di frenulo corto e fimosi .
martedi mattina sarò operato .
personalmente io non ho molta paura so che all'inizio sraà un problema ovviamente ma poi si stabilizzerà , ma ecco il mio problema :
venerdi sera cioè 4 giorni dopo l'intervento c'è il campionato nazionale di un gioco di guerra che faccio a cui tengo tantissimo. non è un attività fisica devo solo stare seduto e in piedi ma il problema è che dovrei dormire 2 giorni fuori una notte in hotel e una notte a casa di un amico e devo stare fuori di casa da venerdi sera a domenica sera .
e quindi mi sto facendo mille paranoie sul ce la faccio ? mi farà male ? riucirò a fare tutto quello che dovrei fare ? se mi sveglio la notte ? io a questo evento tengo TANTISSIMO e si svolge una sola volta all'anno e non so cosa fare e solo l'idea di camminare in modo strano insieme agli amici a cui non intendo dire assolutamente il mio problema mi fa impazzire .
cosa ne pensate ? consigli ?

Dinder ha detto...

per Simone di 15 anni. A distanza di 4 giorni potresti non essere a tuo agio nel camminare a lungo ma non avrai difficoltà nelle attività da fermo. Certo che se si tratta di un campionato nazionale probabilmente non sarai al 100%. Potresti sempre chiedere se ti spostano al posto di qualcuno che vuole anticipare di qualche settimana l'operazione.

Ovidio ha detto...

Ciao ragazzi, mi chiamo Ovidio e ho 22 annni.
Stazera ho fatto l'operazione (pochi dolori verso la fine ma poi tutto ok) tornato a casa non avevo particolari dolori. Ma eco adesso dove sicuramente l'anestetico non fa più effetto, ho dolori nella zona del pene (e anche ai testicoli) il medico mi ha prescritto un antidolorifico da prendere e delle fiale di antibiotico. Il tutto da fare per i primi 6 giorni. Ora peró ragazzi voglio dirvi che il dolore c'è e come (anche se sono solo passate poche ore dall'operazione) e volevo chiedervi, quanti altri giorni di dolore devo sopportare? Grazie in anticipo.

Anonimo ha detto...

ragazzi sono un ragazzo di 19 anni con problema lieve di fimosi ma con un glande ipersensibile...ho già fatto alcune visite ma giorno 21 ho le visite definitive e giorno 22 dovrei operarmi! ho una paura tremenda dovuta al fatto dell'ipersensibilità se mi fa male ora al contatto cosa succederà dopo l'operazione? nn oso immaginare. Ho deciso di farmi quest operazione xkè la ragazza di cui ero innamorato e di cui lo sono tutt ora mi ha lasciato penso per questo motivo e il dolore è talmente grande che i dolori post-operazione non saranno niente in confronto...questo lo dico x tutti coloro che hanno paura di dirlo ai genitori e hanno paura dell'operazione. pensate che è un problema da niente i dolori ci saranno sicuramente ma guardate io preferisco provare dolore x qualche settimana piuttosto che soffrire x la perdita della donna che si ama...Ci sono una marea di persone ai giorni nostri che aimè vengono colpite da tumori e che sono continuamente in sala operatoria x cercare di eliminare questo bruttissimo male e noi dobbiamo spaventarci x un operazione di fimosi? facciamolo x noi stessi e x il nostro futuro!

Daniele ha detto...

Ciao a tutti ho 20 e ho avuto la fimosi dalla nascita, come molti di voi sono capitato in questo fantastico blog! sono stato operato 5 giorni fa e l'amico li sotto non ha intenzione di sgonfiarsi!!! è una cosa normale? anche perche è talmente gonfio che non vedo i punti e non posso neanche medicarlo! all'operazione non ho sentito alcun male in quanto mi hanno stordito e poi mi hanno anestetizato localmente! quando mi sono svegliato sembrava che fossi rinato e stavo meglio, dopo due giorni dall'operazione ha iniziato a gonfiarsi e diventare di colore viola! ora il colore non c'è piu ma è gonfio e non riesco a scoprire il glande! per poi medicare (ripeto), mi è stata prescritta una pastiglia che protegge i vasi! avevo una fimosi non serrata e mi hanno lasciato parte di pelle che copriva! ed è proprio quella che si è gonfiata e solamente sul lato sinistro! pero essendo preoccupato sono anche contento di aver fatto l'operazione! sto bene psicologicamente! mi sento una persona nuova. speriamo che migliori ! qualche consiglio? grazie a tutti in anticipo!

Anonimo ha detto...

ciao a tutti tra pochissimo dovro subire l'operazione di circoncisione, ho paura più che altro dell'annestesia di sentire dolore, in base alle vostre esperienze nel mentre dell'intervento avete avvertito dolori di qualsiasi genere????

Anonimo ha detto...

Mi sono operato oggi pomeriggio perchè da qualche settimana avevo dei tagli sul prepuzio e l'anello gonfio e stretto. Nessun dolore nemmeno per l'anestesia solo un lieve fastidio agli ultimi punti perchè spariva l'effetto dell'anestesia-

Anonimo ha detto...

io ho sentito un pò di dolore durante l'intervento ma è durato tutto molto poco..sono uscito dall'ospedale e mi sono subito messo in macchina senza problemi, ho preso un caffè ecc come se non fosse successo nulla...a distanza di 16 giorni però ancora non riesco a "scoprire" completamente la parte quindi presumo che in tutto ci vorranno almeno 4 settimane anzichè 15/20 giorni..auguri a tutti

Anonimo ha detto...

ciao a tutti! ho fatto l'operazione lunedi 2 gennaio 2012...bhèdevo dire che è stato un ottimo inizio d'anno, mi sono tolto un gran pensiero...post-operatorio da favola,solo la notte qualche dolore in fase erettiva, mi faccio tanti bidè freddi etutto passa!! oggi dopo 4 giorni sono tornato ad allenarmi, 10 km di corsa senza alcun fastidio.....un po di dolore si prova solo nella fase della puntuta di anestesia !! forza ragazzi, fatela perchè è davvero una cosa essenziale!!! non abbiate paura!!!! ciao cioa
marco

Anonimo ha detto...

Ragazzi, sono in procinto di prenotare l'operazione. L'urologo mi ha detto che può farla lui ma a pagamento. Mi sapreste dire che differenza di prezzo c'è tra farla privatamente o in ospedale (provincia di Bari)?
Grazie mille e speriamo bene...

Adriano ha detto...

Salve a tutti..ieri pommg del 09/01/'12 ho fatto l'intervento e posso confermarvi che del taglio non ho sentito assolutamente nulla!!!4 siringhe di anestetico piu' un'altra dall'effetto rapido perche' quando mettevano i punti li' sentivo un po'....l'ultimi 2/3 punti che mi sono stati messi sotto li ho sentiti un po' ma si affronta tranquillamente!!!Ho dormito benissimo e stamattina molto tranquillamente ho provveduto a pulirlo con detergente intimo per poi cospargere la crema cortison sui punti2 volte al gg) ed una volta fatto tutto cio'...il chirurgo mi ha detto che devo smuoverlo un po' su e giu'...dolori zero%,l'unico che fa' un po' senso!!! :) In bocca al lupo!!!

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 289   Nuovi› Più recenti»