Aggiornamento 2014



Sono passati diversi anni da quando è nato questo blog e da allora   oltre 450 ragazzi hanno lasciato un commento dicendo la loro. Non tutti la pensano alla stessa maniera e non tutti hanno provato le stesse sensazioni prima e dopo l'operazione, ma proprio il permettere una visione ampia dell'operazione e della convalescenza  era la finalità cui puntava il blog nel 2008 quando nacque, all'epoca  non si trovavano molte informazioni riguardo la circoncisione e non esisteva ancora il forum circoncisi.it  che oggi è un punto di riferimento per chi vuole approfondirne i vari aspetti.
Per quanto mi riguarda a distanza di anni ricordo ancora i giorni precedenti  e immediatamente successivi all'operazione, ancora adesso mi vien da sorridere ripensando alle battute che ci scambiavamo con gli altri pazienti.
Vi chiederete cosa penso della circoncisione a distanza di tanti anni. A me non ha cambiato la vita, stavo bene prima della fimosi che mi venne improvvisamente e sto bene adesso che sono circonciso. Non ho problemi di sensibilità e non ho notato eclatanti differenze nel sesso. Certo non potevo tenermi la fimosi che per me era una anomalia arrivata a ciel sereno e che altrettanto rapidamente volevo eliminare. Ma ognuno fa storia a sé come leggerete nei commenti.
Non so se nel 2014  esistano metodi alternativi per risolvere la fimosi, a sentire i ragazzi che commentano e a dare una occhiata nel forum di circoncisi.it  non si direbbe ci siano grandi novità.


I commenti continuano ad essere pubblicati, piuttosto che fare domande scrivete  la vostra opinione o le vostre sensazioni e ricordate  di utilizzare un linguaggio educato altrimenti è impossibile pubblicarli.

Perchè questo blog

Questo Blog nasce nella speranza di poter dare informazioni utili a tutti coloro che si accingono ad entrare nel club dei circoncisi , sfatando falsi miti e paure, portando testimonianze imparziali di chi ha già fatto questa semplice operazione. Chiunque può contribuire alla crescita del blog portando la propria testimonianza o suggerendo siti e risorse internet utili inerenti la circoncisione.
Ciò che leggerete non sono opinioni di medici ma di pazienti che hanno subito l'operazione e condividono la loro esperienza con voi lettori. Nella sezione domande e risposte potrete chiedere alcune informazioni sulla circoncisione in generale ma evitate di chiedere pareri medici sulla vostra situazione, questo non è un forum di medicina, per i pareri medici rivolgetevi sempre al vostro dottore specialista.

Visite e preghiere

La circoncisione può essere fatta a tutte le età, è sicuramente più frequente farla da bambini, spesso viene fatta anche in età adolescenziale non appena il ragazzo inizia a presentare i primi disturbi. Può tuttavia capitare di non aver avuto mai alcun problema e di sviluppare un'infezione in età adulta che causa una fimosi e quindi rende necessaria la circoncisione. Quest'ultimo caso è quello che conosco per esperienza diretta, inizia con una piccola irritazione, ti rassicuri pensando che passerà entro qualche giorno... , rimani interdetto quando vedi che peggiora...e dopo un mese hai già inventato un paio di preghiere apposite per far sparire d'incanto il problema. Quando ci si rassegna all'evidenza che le preghiere non ottengono i risultati sperati si va dallo specialista. I più sgamati nel frattempo si sono già fatti una cultura in materia attraverso internet e vanno dallo specialista con un solo pensiero: "ditemi che basta una pomata". Ancora devo sentire qualcuno che ha risolto una fimosi con una pomata (in maniera definitiva ed efficacie intendo) se ci siete battete un colpo, perchè questa pomata sarebbe comprata a peso d'oro da molte persone....
Ok, si è deciso di andare dallo specialista... ma quale? le scelte sono principalmente 3, urologo, andrologo, dermatologo (meglio se specializzato in malattie veneree)
Potrete chiedere al vostro medico generale di farvi una impegnativa e poi prenotare una visita tramite il servizio sanitario nazionale... sperando di essere fortunati perchè in alcune regioni le date per gli appuntamenti implicano mesi di attesa.
L'alternativa è una visita privata a pagamento (mettete in conto dalle 100 alle 170 euro).
Scarterei l'ipotesi del pellegrinaggio e i rinvii in attesa che tutto sparisca da solo in un paio di settimane...non funzionano credetemi.

L'Attesa

Un giorno vi appare in sogno Mago Merlino e vi chiede :"scegli, dove vorresti evitare che ti mettessero dei punti ?" Voi cosa rispondereste?...come avrete intuito per tutti gli uomini la risposta è la stessa.
L'attesa è stata senza dubbio la fase peggiore, il dottore ci ha già spiegato in cosa consiste l'intervento e siamo spaventati, ci sono almeno due o tre cose che proprio non ci piacciono: l'anestesia locale con la siringa, il taglio, i punti di sutura. Ci si documenta , si leggono esperienze di altre persone in internet, e se non siete capaci di gestire bene la situazione si accumula stress.
In questo periodo eviterei di andare a spulciare forum dove si tratta questo argomento.. troverete sempre lo stravagante che ha fatto l'operazione qualche anno prima e la descrive come una cosa terribile con dolori lancinanti anche nei giorni successivi. Stupidaggini. Ora che scrivo ho fatto l'operazione da alcuni giorni e posso dire che al contrario di quanto si possa immaginare il dolore è minimo e trascurabile. Descrivo dettagliatamente le varie fasi dell'operazione nel link apposito.
Questo blog è cio' che avrei voluto leggere prima dell'operazione. Se siete nel periodo di attesa o di valutazione sul da farsi, probabilmente le mie parole saranno per voi molto utili.

L'Operazione

Quello che segue è frutto di esperienza personale e di commenti raccolti a caldo da altri pazienti che subivano lo stesso intervento il giorno stesso.
L'operazione viene definita dagli esperti come una operazione semplice. Io non mi spingo a tal punto, specie se non avete mai subito operazioni credo sia arduo associare l'aggettivo semplice ad una operazione chirurgica in una zona tanto delicata quanto importante del nostro corpo.
Mi aveva confortato il fatto che in genere si fa in Day Hospital, cioè ti operano e ti mandano via il giorno stesso. In realtà non è sempre così , alcuni ospedali ti trattengono un paio di giorni.. non scommetterei sulla reale necessità medica del ricovero... ma qui entrano in gioco valutazioni di tipo economico su cui non voglio dilungarmi.
Superata la difficile fase dell'attesa, superate le pesanti ore precedenti l'operazione, si arriva dunque di fronte al chirurgo. Prima della operazione vi avranno dato una pomata anestetica, è assolutamente indolore ...il vero anestetico ve lo faranno con siringa, possiamo paragonarla all'iniezione del dentista, con la differenza che questo anestetico ha una durata maggiore. La domanda che vi sta frullando in testa è MA QUANTO MALE FARA'? in realtà sentirete un dolorino acuto per un secondo ogni volta che vi punge , sono diverse punturine ma secondo me meno fastidiose di quelle del dentista. Direi che il "dolore" che sentirete sarà in gran parte frutto delle vostre aspettative, se iniziate a temere sin da ora il momento dell'iniezione allora amplificherete qualsiasi sensazione, andate tranquilli e vi accorgerete in maniera leggera dell'iniezione.
Qui entrano in gioco anche altri fattori, ad esempio la bravura del medico e dell'infermiera a rendere serena l'atmosfera, durante la mia operazione c'era un cd che suonava e si è parlato e scherzato per stemperare la tensione (la mia tensione...perchè ovviamente ero l'unico ad essere teso).
C'è una cosa che però vi renderà felici, il fastidio dell'iniezione sarà il primo ed unico che sentirete, fatto quello potete anche dimenticarvi di esser lì.
Dopo alcuni minuti inizia l'operazione vera e propria e voi non vi accorgerete neanche di cosa stiano facendo. Nel mio caso se volevo potevo anche guardare mentre operavano ma ho preferito guardare il soffitto, altri pazienti mi raccontavano che loro avevano osservato buona parte della propria operazione ...ognuno si regolerà a piacimento. Per una descrizione tecnica dell'operazione vi rimando al video in fondo a questo paragrafo dove uno specialista spiega chiaramente l'operazione.
La durata dell'operazione è piuttosto lunga... dal momento dell'iniezione a quando sono uscito è trascorsa quasi un ora di cui credo una mezzora di intervento. Se ci si rilassa , si ascolta la musica o ci si distrae il tempo passa velocemente..se invece rimanete in tensione tutto il tempo, pur essendo assolutamente indolore diventa stressante e non si vede l'ora di andare via.
L'intervento può esser fatto in ambulatorio o in sala chirurgica.

I giorni seguenti l'operazione

Anche qui voglio sfatare delle false leggende. In rete potreste leggere di tutto... forti dolori, punti che tirano spaventosamente, dolore quando si va in bagno e così via.
Io invece vi dico: DIPENDE.
Nel mio caso sono veramente rimasto sorpreso...non ho preso nessun antidolorifico, non ho praticamente mai sentito dolore, il giorno dell'operazione ho iniziato a sentire un pò di sensibilità quando passava l'effetto dell'anestetico ma già verso sera non avevo alcun fastidio. Altri pazienti ricoverati avevano una sola paura... quella di andare in bagno ad urinare. E devo ammettere che ho visto persone affrontare coraggiosamente tutte le fasi precedenti ma lanciare maledizioni in lingue sconosciute quando andavano in bagno . Attenzione però , il dolore durava in ogni caso alcuni minuti dopo aver urinato e si trattava di bruciore... niente di insopportabile. Perchè ad alcuni capita e ad altri no? la conclusione cui siamo giunti noi pazienti è che dipenda dal tipo di fimosi, se avete una fimosi non serrata che si è verificata improvvisamente e siete intervenuti in tempi brevi non avrete alcun problema, se invece la fimosi era serrata e la pelle nell'arco di mesi ha fatto aderenza al glande allora probabilmente durante l'intervento subirete una irritazione del glande che poi vi causerà del bruciore quando urinate.
Sfatiamo anche il falso mito dei punti che strappano durante erezioni involontarie (ogni notte tutti noi uomini abbiamo erezioni anche senza accorgercene) magari vi sveglierete sentendo tirare qualcosa la sotto.. ma non proverete dolore... e non si strapperà niente, semplicemente lasciatelo in pace e lui lascerà in pace voi.
Dopo l'operazione vi verranno dati degli antibiotici, vi verrà spiegato come medicare la ferita (nel mio caso 3 volte al giorno con acqua borica).
Noterete un gonfiore che rimarrà per alcuni giorni, è normale dato che avete subito una operazione chirurgica.
Fondamentale legare i primi giorni il nostro amico con garze e cerotto in modo che stia sempre in alto, lasciandolo pendere in basso si gonfierebbe ulteriormente per via del flusso del sangue, tutte queste cose ve le dirà meglio il chirurgo quando vi fascerà al termine dell'operazione.
La ferita non perderà molto sangue... ne vedrete magari un poco sulla benda quando la sostituirete, ma veramente poca cosa.
Personalmente mi son preso una settimana di riposo, anche se non avrete dolore certo non potrete correre , dovrete evitare movimenti bruschi, la zona rimarrà sensibile per diversi giorni.
I punti cadranno da soli dopo 2 -3 settimane. Una volta caduti applicherete una pomata elasticizzante in base alle indicazioni del vostro chirurgo.
Tutto ciò che leggete nei miei post sono frutto di esperienza personale o di altri pazienti conosciuti di persona nel periodo dell'intervento, è possibile che il vostro intervento sia diverso, che le prescrizioni del vostro medico siano differenti, lo scopo di questo post è semplicemente quello di darvi una prima idea approssimativa di cosa possa comportare un intervento di circoncisione.

Vantaggi e svantaggi

Da noi in Europa ci si circoncide soprattutto per motivi medici, non escludo che qualcuno si avvicini al mondo dell'Islam e decida di operarsi per motivi religiosi.. tuttavia credo che la maggioranza degli interventi di circoncisione di soggetti adulti sia dovuta a motivi di necessità.
Se avete una fimosi che permane anche in età adulta dalla nascita o una fimosi acquisita cioè sorta improvvisamente, nella stragrande maggioranza dei casi vi verrà indicata la circoncisione come unica soluzione (non sempre, in alcuni casi sarebbe consigliabile una visita da un dermatologo specializzato, ma questa decisione spetterà al vostro specialista che vi visiterà)
Quando ho fatto la visita dell'urologo mi disse che se volevo potevo anche tentare con qualche crema ma dopo qualche mese probabilmente avrei comunque dovuto circoncidermi, e quindi decisi di prendere il toro per le corna e prenotare subito l'operazione.
Premetto che se avete una fimosi il discorso vantaggi non ha senso, con una fimosi dalla nascita o insorta improvvisamente in età adulta non credo ci sia neanche da porsi il dubbio sul da farsi, di seguito invece parlo dei vantaggi e svantaggi rispetto ad una persona sana non circoncisa.
Bisogna innanzi tutto dire che i pareri sono molto vari, tra le opinioni più comuni troviamo che: esistono alcuni vantaggi di tipo igenico, essendo sempre scoperto il glande è meno esposto al proliferare di batteri (altri dicono che invece il prepuzio assolve anche la funzione di protezione de elementi esterni). Dal punto di vista sessuale è in genere riconosciuto da tutti che con la circoncisione la durata del rapporto aumenta: questo è dovuto in parte alla minor sensibilità del glande che rimanendo sempre scoperto risulta anche meno sensibile e in parte all'assenza del prepuzio che è una zona ricca di recettori, questo per alcuni è un vantaggio per altri è uno svantaggio perchè indica una diminuzione della sensibilità durante il rapporto. Bisogna anche segnalare che seppur in minima percentuale c'è sempre il rischio che l'operazione non sia svolta "a regola d'arte" dal chirurgo, le statistiche ci insegnano che non esiste operazione chirurgica esente da rischi anche se a detta degli specialisti la circoncisione è un intervento assolutamente semplice dal loro punto di vista. Personalmente non sono un fanatico della circoncisione, non circonciderei mio figlio se non ci fosse una motivazione medica, ma allo stesso tempo non mi preoccuperei se uno specialista ritenesse opportuna una circoncisione per risolvere una fimosi o altri problemi.
Tralascio il discorso delle preferenze estetiche tra un pene circonciso e uno non circonciso che secondo me lascia il tempo che trova.

Domande

Se avete domande sulla circoncisione in generale leggete i commenti o inviate un vostro commento qui sotto
Chiunque può contribuire e rispondere alle domande poste nel blog inviando un commento.
Evitate domande sul vostro caso specifico, qui non ci sono medici, solo il vostro medico potrà darvi pareri medici.

Aggiornamento :
Ringrazio Alberto che mi segnala la nascita del forum dei circoncisi, giro anche a voi la segnalazione indicandovi l'indirizzo: www.circoncisi.it/forum